Sei in: Home \ sala stampa \ dettaglio notizia

  

  

LA SCUOLA MORANTE A ROMA: UN ALTRO ESEMPIO DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO


La Regione ha investito 484 mila euro per interventi di solare fotovoltaico, solare termico, sostituzione infissi e una serie di altri interventi. I 155 interventi di efficientamento energetico che la Regione ha sostenuto in tutto il Lazio hanno interessato 75 scuole e asili, 26 strutture sportive, 16 edifici Ater, 16 strutture per servizi sociali, 13 aree verdi, 9 strutture dei consorzi di bonifica. E l’impegno della Regione non si ferma qui ma va avanti

14/03/2016 - Oggi il presidente, Nicola Zingaretti  ha visitato la scuola Elsa Morante di Testaccio a Roma, un altro dei tanti edifici pubblici e scuole su cui la Regione è intervenuta in questi mesi per migliorare l’efficienza energetica.

Qui la Regione ha investito 484 mila euro per interventi di solare fotovoltaico, solare termico, sostituzione infissi, isolamento termico della copertura, riscaldamento a pavimento ed installazione di pompa di calore con impianto di climatizzazione a tutt’aria, isolamento termico della pareti. Il risparmio complessivo per le casse pubbliche di oltre 37mila euro all’anno con una riduzione annua di CO2 di 11,5 tonnellate.

155 interventi finanziati in tutto il Lazio. In particolare gli interventi interessano 75 scuole e asili, 26 strutture sportive, 16 edifici Ater, 16 strutture per servizi sociali, 13 aree verdi, 9 strutture dei consorzi di bonifica. Il piano green ha interessato l’intera Regione e tutte le province: a Roma abbiamo realizzato 19 interventi, con un investimento di 10,6mln di euro; nella provincia di Roma 34 progetti con una spesa di 10 milioni; nella provincia di Rieti 18 progetti per 5,7 milioni; in quella di Viterbo 26 progetti per 6,8 milioni; nella provincia di Latina 31 progetti per 8,6 milioni  e in quella di Frosinone 27 progetti 9,4 milioni.

Obiettivo: 100% degli edifici pubblici green. La Regione ha rinnovato con i fondi della nuova programmazione 2014-2020 l’iniziativa sull’efficientamento degli edifici pubblici. A novembre è stata lanciata una nuova call per l’efficientamento degli edifici pubblici da 13,2mln di euro, che si e’ conclusa l’11 gennaio e nell’ambito della quale sono arrivate ben 440 domande.

“Dobbiamo aggredire il problema di fondo: ecco perché abbiamo investito sull'efficienza energetica: non risolveremo da soli il problema inquinamento ma se ognuno fa la sua parte le cose cambiano – lo ha detto il presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: questo è importante e dovete essere orgogliosi che la
vostra scuola contribuisca ad abbassare l'inquinamento nella città. Anche i pannelli solari sono importanti: si può cambiare, si deve cambiare, e si vive meglio – ha detto ancora Zingaretti.