Sei in: Home \ sala stampa \ dettaglio notizia

  

  

LEGALITA’: LA REGIONE PARTECIPA ALLA MANIFESTAZIONE DI LIBERA AD OSTIA

La Regione aderisce e partecipa  all’iniziativa promossa  da Libera ad Ostia in occasione della XXII “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti di mafia”. Una iniziativa di speranza e impegno, che si ripete da 22 anni. L’obiettivo è sostenere il contrasto alle mafie a partire proprio dal riscatto civile e sociale dei territori in cui il radicamento delle organizzazioni criminali deprime e annulla la ricchezza della convivenza e della democrazia.

20/03/2017 - La Regione aderisce e  partecipa  all’iniziativa promossa  da Libera, in occasione della XXII “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti di mafia”, dedicata quest’anno al tema Luoghi di speranza, testimoni di bellezza" . L’obiettivo è sostenere il contrasto alle mafie a partire proprio dal riscatto civile e sociale dei territori in cui il radicamento delle organizzazioni criminali deprime e annulla la ricchezza della convivenza e della democrazia.

Una iniziativa di speranza e impegno, che si ripete da 22 anni, e che restituisce dignità alle 950 vittime innocenti delle mafie, semplici cittadini, magistrati, giornalisti, appartenenti alle forze dell’ ordine, sacerdoti, imprenditori, sindacalisti, esponenti politici e amministratori locali morti per mano delle mafie solo perché con rigore e coerenza, hanno compiuto il loro dovere. . Per rafforzare il senso di questa giornata il 10 agosto scorso il Consiglio Regionale del Lazio ha istituito per legge la “Giornata regionale della Memoria, della Legalità e dell’Impegno in Ricordo delle Vittime di tutte le Mafie” con la consapevolezza che nel Lazio e a  Roma la presenza delle mafie non può essere più rimossa o minimizzata.

L’impegno per l’antimafia dello sviluppo e della Giustizia Sociale. A Ostia si gioca una partita cruciale in cui è davvero decisivo che alla denuncia della presenza dei sodalizi criminali. Lo spirito della  manifestazione va in questa direzione: le strade di Ostia verranno attraversate da migliaia di giovani.

“Il contrasto alle mafie non può essere scaricato solo sulle spalle, robuste, straordinarie e generose, delle forze di Polizia e della Magistratura a cui va il nostro più totale sostegno e la nostra riconoscenza. C'è bisogno di una più efficace responsabilità condivisa della politica e delle forze economiche e sociali perché si affronti la presenza dei poteri criminali a Roma e nel Lazio come una priorità. Occorre costruire gli anticorpi affinché l'economia, la società civile e la politica sappiano reagire con decisione e unità per cacciare le mafie dal Lazio- parole del Presidente Osservatorio Sicurezza e Legalità, Gianpiero Cioffredi, che ha aggiunto: noi come Regione stiamo sostenendo l’azione del Prefetto Domenico Vulpiani  con interventi  che vanno dal finanziamento di un milione e mezzo di euro per la pista ciclabile del Lungomare Toscanelli alla destinazione dell’ex Gil come sede del Giudice di Pace e del Comando dei Vigili Urbani di Ostia oltre che con il sostegno al progetto di educazione alla legalità nelle scuole promosso dalla Consulta Provinciale degli studenti. Alcune settimane fa inoltre, il presidente della Regione Lazio, Nicola  Zingaretti  ha presentato il Protocollo di Intesa  con il Tribunale di Roma e con l’Ipab “Asilo Savoia” per aprire una palestra in un locale sequestrato  all’imprenditore Mauro Balini e siamo impegnati nel rilancio economico e turistico del Porto di Roma a fianco dell'Amministrazione Giudiziaria”- ha detto ancora Cioffedi”.