Sei in: Home \ sala stampa \ dettaglio notizia

  

  

TEVERE: PULIZIA E MONITORAGGIO CONTINUO TRATTO TRA CASTEL GIUBILEO E ISOLA TIBERINA

Aggiudicato il nuovo bando per garantire servizi di pulizia, rimozione dei rifiuti e monitoraggio continuo del fiume Tevere, nel tratto di competenza regionale tra Castel Giubileo e l’Isola Tiberina

06/10/2017 - Garantire il miglioramento e il mantenimento della funzionalità idraulica e la regolarità del deflusso nel tratto del fiume Tevere, di competenza regionale, compreso tra Castel Giubileo e l’Isola Tiberina. Questo l’obiettivo del bando, aggiudicato nei giorni scorsi, e pubblicato nei primi mesi del 2017.

2 milioni e 130mila euro è il finanziamento complessivo, suddiviso in tre anni, che servirà a tutelare ancora di più un’area ricca di monumenti di assoluto valore storico e a garantire le prestazioni necessarie per il servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria

In particolare, sono previste le seguenti attività:
  • taglio ed estirpazione di cespugli e successivo trasporto come rifiuti o reimpiego delle materie utilizzabilirimozione dei detriti semi affondati che costituiscono pericolo per la navigazione 
  • taglio della vegetazione vecchia
  • taglio di piante pericolanti
  • pulizia delle aree ripariali
  • monitoraggio continuo delle sponde, con l’individuazione dei siti dove si verifica l’accumulo di materiali che possano costituire pericolo
  • rimozione e smaltimento dei rifiuti solidi e di altro materiale trasportato durante la fase di piena ed accumulatosi lungo le sponde e le banchine
  • rimozione di tronchi e rami
  • riduzione, carico e trasporto nei siti di conferimento
  • monitoraggio continuo lungo il letto del fiume, con l’individuazione dei siti di accumulo che possano costituire pericolo
  • rimozione e trasporto di rifiuti solidi e altro materiale e successiva individuazione dei siti idonei allo smaltimento.
“Con l’aggiudicazione di questo bando fortemente voluto dalla nostra amministrazione – ha commentato il presidente Nicola Zingarettirestituiremo alla città di Roma un fiume più vivibile e più sicuro, con una manutenzione attenta e costante voltando pagina dopo anni di gestione con interventi  occasionali e mal finanziati. Sono molto contento di aver fatto qualcosa per la nostra Capitale, in un momento in cui i cittadini hanno bisogno di sentire le Istituzioni al proprio fianco”.