Sei in: Home \ sala stampa \ dettaglio notizia

  

  

SANOCHISA: UN PROGETTO PER FAVORIRE UNO STILE DI VITA SANO E ATTIVO NELLE SCUOLE

sanochisa

Dall’attività fisica alle ore trascorse davanti a tablet e pc, dalla colazione al consumo di frutta e verdura. Per promuovere un corretto stile alimentare e per favorire salute e benessere, migliaia di studenti delle scuole del Lazio sono stati coinvolti nel progetto “Sano chi sa”

30/11/2017 - Coinvolti circa 60 Istituti comprensivi, nei due anni scolastici 2015/2016 e 2016/2017, ossia circa 180 classi, per 4.200 alunni della scuola secondaria di primo grado, e 200 classi, per circa 3.950 alunni della scuola primaria. Questi alcuni numeri del progetto “Sano chi Sa” che è parte del programma di Promozione della salute e del benessere nelle scuole del Piano regionale della Prevenzione 2014-2018.

I temi affrontati dal progetto sono:

1. stile alimentare sano e corretto
2. attività fisica
3. consapevolezza dell’influenza che i mass media possono avere sul proprio stile di vita

Dopo un percorso di formazione, i docenti hanno svolto le attività in classe, dedicando almeno 10 ore curricolari, alla realizzazione dell’intervento sui temi del progetto. Per gli alunni delle classi terze della scuola primaria, ad esempio, è stato realizzato il programma “Frutta nelle Scuole” per promuovere il consumo di frutta e verdura. Inoltre materiali, video, copie cartacee a disposizione, attraverso un’apposita piattaforma web e anche un concorso per realizzare progetti creativi singoli o in gruppo.

Un questionario per far emergere alcuni dati, eseguito al termine della realizzazione delle attività in classe, ha rilevato che: 

Attività fisica regolare:

• il 40% degli alunni delle scuole secondarie di I grado del Lazio dichiara di svolgere attività fisica 3-4 volte a settimana.
• il 29,3% dichiara una sedentarietà superiore alle quattro ore al giorno
 
Una buona colazione e tanta frutta e verdura:

• il 58,3% degli studenti coinvolti nel progetto durante l’anno scolastico 2016/2017 riferisce di fare regolarmente colazione nei giorni di scuola, principio fondamentale di una corretta alimentazione, mentre il 25,5% la salta.
• il 45,6% effettua spuntini tra i due pasti principali, a metà mattina e nel pomeriggio, mentre il 13,7% dichiara di non farli
• il 18,3% mangia frutta più volte al giorno; il 23,5% la mangia una volta al giorno, tutti i giorni
• Il 12,9% mangia verdura più volte al giorno; il 13,2% la mangia una volta al giorno, tutti giorni
• il 28,5% mangia verdura 2-4 giorni a settimana; il 22,3% beve bibite gassate o zuccherate almeno una volta a settimana
• l’84,3% degli alunni riferisce di cenare tutti i giorni insieme ai genitori e solo il 23% riferisce di fare colazione con loro tutti i giorni. Poco più del 40% degli studenti svolge attività motoria 3-4 giorni a settimana, ma solo l’11% pratica ogni giorno i 60 minuti di attività motoria raccomandata. Più di uno studente su 4, il 29,3%, dichiara una sedentarietà superiore alle 4 ore al giorno, senza considerare le ore trascorse seduti a scuola.

Almeno 2 ore al giorno su PC, tablet e smartphone:
• il 41,5% di alunni delle scuole secondarie di primo grado utilizza quotidianamente per più di due ore PC, tablet o smartphone per fare i compiti e per chattare
• il 14,9% li utilizza per più di 4 ore al giorno. I ragazzi riferiscono di comunicare soprattutto attraverso Whatsapp e WeChat (il 74,3% li usa tutti i giorni) e non usare mai o quasi mai l’e-mail. Il 26,6% impiega almeno un’ora al giorno per vedere video, attraverso TV, DVD, YouTube.

Ecco nuovo programma per l’anno scolastico 2017/2018:

Parteciperanno al progetto 59 Istituti Comprensivi, con 247 classi, per 5.300 alunni della scuola primaria e 226 classi, per circa 5.000 alunni della scuola secondaria di primo grado, distribuite su tutto il territorio regionale, con la totale copertura di tutte le province ed ASL.

Videoclip sull’uso consapevole del web con Lorenzo Baglioni e i “videoconsigli” di Sonia Malavisi, campionessa italiana di salto con l’asta all’aperto e testimonial del progetto per l’attività fisica. Per gli studenti delle scuole secondarie di primo grado, a conclusione delle attività, sarà organizzato un concorso per l’ideazione di un elaborato creativo.

Sanochisa premiato come progetto innovativo della sanità italiana. Un riconoscimento riservato alle eccellenze progettuali della Sanità italiana e ha ottenuto un riconoscimento come progetto innovativo, ben articolato e di rilevanza sociale.
I dati ottenuti dalle rilevazioni effettuate e la premiazione a livello nazionale del progetto mettono in luce quanto è importante continuare a trattare temi relativi ai corretti stili di vita dei ragazzi e a proseguire con il lavoro di promozione della salute in ambito scolastico.