Sei in: Home \ sala stampa \ dettaglio notizia

  

  

RACCOLTA OLI E GRASSI ESAUSTI: UN ACCORDO CON IL CONSORZIO RENOILS

foto_accordo_consorzio_renoils

Incrementare i livelli di raccolta differenziata degli oli e grassi vegetali e animali esausti e migliorare lo scambio di esperienze e informazioni nel settore. È l’anima del Protocollo d’intesa sottoscritto tra la Regione e il Consorzio Renoils. Il provvedimento riguarda i piccoli Comuni del Lazio e ha l’obiettivo di aumentare la raccolta differenziata finalizzata al recupero di questi materiali

22/10/2019 - Incrementare i livelli di raccolta differenziata degli oli e grassi vegetali e animali esausti e per migliorare lo scambio di esperienze e informazioni nel settore.

È l’anima del Protocollo d’intesa sottoscritto tra la Regione e il Consorzio Renoils presentato questa mattina da Massimiliano Valeriani, Assessore alle Politiche abitative, Urbanistica, Ciclo dei Rifiuti e impianti di trattamento, smaltimento e recupero,  Cristiana Avenali, Responsabile Piccoli Comuni e Contratti di fiume, e Ennio Fano.

L’accordo è stato firmato dal Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, lo scorso 26 settembre con l’obiettivo principale di attivare il servizio di raccolta di oli e grassi, vegetali e animali, esausti domestici, nei territori dei piccoli Comuni del Lazio e di aumentare la raccolta differenziata finalizzata al recupero di questi materiali, altrimenti destinati a diventare rifiuto.

L’attuazione del protocollo sarà governata dalla Cabina di regia coordinata dall’Ufficio di scopo Piccoli Comuni e Contratti di Fiume che si occuperà di:    
  • predisporre un programma di interventi, anche su proposta dei Comuni e degli enti pubblici interessati, rappresentanti di categoria o soggetti privati operanti nel settore della gestione degli oli e grassi vegetali e animali esausti;
  • verificare periodicamente le azioni intraprese proponendo gli eventuali correttivi e le integrazioni necessarie;        
  • valutare i risultati conseguiti e la diffusione degli stessi.
I Comuni aderiranno firmando un accordo attuativo. Il Protocollo decorre dalla data di sottoscrizione e ha durata 12 mesi con possibilità di rinnovo per altri 12 mesi.

“Attraverso questo protocollo entriamo nell'80% delle realtà del nostro territorio, composto da piccoli e piccolissimi comuni che hanno bisogno di questo tipo di sperimentazioni. Quella di oggi - ha aggiunto - è l'ultima tessera di un mosaico complesso che punta a completare una strategia sui rifiuti e tende a ridurne la produzione e a gestirli in modo più efficiente ed efficace”- il commento dell’assessore Massimiliano Valeriani.

“Il protocollo intende intervenire a partire dai piccoli Comuni, che sono laboratori di sostenibilità e lo hanno dimostrato con i dati sui Comuni ricicloni (con oltre il 65% di differenziata), in cui 50 su 86 sono proprio sotto i 5mila abitanti. Tra gli obiettivi dell'accordo c’è anche una forte sensibilizzazione di cittadini e studenti e la realizzazione di un censimento sulla situazione del consumo e della raccolta di olio esausto, oltre che avviare processi di economia circolare dei quali possano essere protagonisti proprio i piccoli comuni” - così Cristiana Avenali.

“Siamo molto soddisfatti di questo atto che testimonia, ancora una volta, il costante impegno del Consorzio RenOils. Una sinergia che permette di sensibilizzare ulteriormente i cittadini a una corretta raccolta di oli e grassi vegetali e animali esausti.  L’accordo permette di sostenere ed incrementare la raccolta nella Regione e dare ai cittadini la possibilità di contribuire attivamente alla trasformazione di un rifiuto in una nuova risorsa, creando valore per l’ambiente” - così il presidente Renoils, Ennio Fano.