Sei in: Home \ sala stampa \ dettaglio notizia

  

  

MEMORIA: LA REGIONE LAZIO ADOTTA DEFINIZIONE DI ANTISEMITISMO DELL’IHRA

viaggio_memoria

Il vicepresidente della Regione Lazio, Daniele Leodori, ha incontrato la Presidente della Comunità ebraica di Roma, Ruth Dureghello, per illustrare le attività programmate dalla Regione in vista della Giornata della Memoria. Durante l’incontro è stato anche reso noto che in Consiglio regionale è stata depositata una mozione, a firma del consigliere Daniele Ognibene, per adottare una definizione comune di antisemitismo, in linea con quella dell’Alleanza Internazionale per la memoria dell’Olocausto (IHRA) e con l’indicazione del Parlamento Europeo e del Consiglio d’Europa

24/01/2020 - Giornata della Memoria. Il vicepresidente della Regione Lazio, Daniele Leodori, ha incontrato la Presidente della Comunità ebraica di Roma, Ruth Dureghello, per illustrare le attività programmate dalla Regione in vista della Giornata della Memoria.

La mozione per adottare una definizione comune di antisemitismo, in linea con quella dell’Alleanza Internazionale per la memoria dell’Olocausto (IHRA). Durante l’incontro è stato anche reso noto che in Consiglio regionale è stata depositata una mozione, a firma del consigliere Daniele Ognibene, per adottare una definizione comune di antisemitismo, in linea con quella dell’Alleanza Internazionale per la memoria dell’Olocausto (IHRA) e con l’indicazione del Parlamento Europeo e del Consiglio d’Europa.

La mozione impegna il Presidente e la Giunta a “promuovere e sostenere la definizione di antisemitismo anche attraverso adeguate iniziative volte a prevenire e contrastare ogni forma di antisemitismo, la diffusione di propaganda ideologica basata sull’odio, sul razzismo e sull’intolleranza attraverso il web, sui media e predisponendo sistematiche campagne informative ed educative in ambito scolastico”.

La Regione Lazio dedicherà la Giornata della Memoria del prossimo 27 gennaio 2020 a Piero Terracina, uno degli ultimi sopravvissuti al campo di sterminio di Auschwitz, scomparso lo scorso 8 dicembre, organizzando un incontro con gli studenti dell’Istituto tecnico industriale statale Galileo Galilei di Roma, nel corso del quale sarà proiettato il video, realizzato dalla Regione Lazio, dal titolo “Fare Memoria. Omaggio a Piero Terracina” che unisce tutte le testimonianze di Piero Terracina, raccolte durante i numerosi Viaggi della Memoria organizzati dalla Giunta.

Inoltre, per tramandare la memoria storica e favorire una sempre maggiore diffusione dei percorsi di formazione e conoscenza tra le giovani generazioni dei drammatici fatti che interessarono l’Europa tra gli anni Trenta e Quaranta del Novecento, anche quest’anno la Regione Lazio organizzerà ad aprile il Viaggio della Memoria, con la presenza di oltre 500 persone tra studenti e insegnanti provenienti da tutto il Lazio.   

“La Regione Lazio è e sarà sempre contro ogni forma di odio e intolleranza. Il seme dell'antisemitismo in questi anni è tornato a prendere piede in Europa così come in Italia e per questo -  ha dichiarato il vicepresidente, Daniele Leodori- a margine dell’incontro avvenuto oggi con la presidente della Comunità ebraica di Roma, Ruth Dureghello - anche grazie al lavoro e alla sintonia preziosa con la Comunità ebraica di Roma, la Regione è impegnata in tante iniziative mirate a contrastare forme di ignoranza e di odio che speravamo appartenere agli archivi della storia. La mozione depositata in Consiglio – conclude Leodori - è un altro atto importante con cui le Istituzioni regionali unite vogliono dare forza al contrasto all'antisemitismo che troppo spesso fa presa sui più giovani e sul web”.