Sei in: Home \ sala stampa \ dettaglio notizia

  

  

CORONAVIRUS: AL VIA LA CAMPAGNA DI SCREENING SIEROLOGICO PER IL PERSONALE DELLA SCUOLA

test_sierologici

Al via nel Lazio la campagna di screening sierologico per il personale della scuola. I test, su base volontaria, saranno 120mila, 10mila già prenotati. Il test è efficace, efficiente e gratuito. Viene data una risposta via mail e in caso di riscontro di attività anticorpale si procede con l’esecuzione del molecolare

20/08/2020 - Al via nel Lazio la campagna di screening sierologico per il personale della scuola. Ad assistere ai primi test su base volontaria, stamattina nella Casa della Salute di Torrenova, alla periferia est di Roma, il governatore Nicola Zingaretti.

I test saranno 120mila, 10mila già prenotati. Viene data una risposta via mail e in caso di riscontro di attività anticorpale si procede con l’esecuzione del molecolare.

“È una giornata molto importante. Come abbiamo attivato il meccanismo dei tamponi negli aeroporti ora parte l'operazione Scuola Sicura, su una platea di circa 120 mila operatori del settore scolastico. Dobbiamo scommettere sulla ripresa dei cicli formativi, e dobbiamo farlo in piena sicurezza. Quello di queste settimane è uno sforzo immenso per il personale sanitario con oltre 150 persone coinvolte. Ovviamente tutti i professori e gli operatori che dovessero risultare positivi faranno entro 48 ore il tampone per puntare ad avere un grande screening dei contagi alla riapertura del 14 settembre” – così il presidente, Nicola Zingaretti.

“Noi stiamo utilizzando lo stesso metodo usato per i nostri operatori sanitari e le forze dell'ordine. Ci attendiamo un dato abbastanza omogeneo, intorno all'80 per cento di adesioni. Abbiamo già le prime 10 mila prenotate, e oggi è il 20 agosto. Siamo operativi. Questo è uno dei tanti punti: solo in questa Asl Roma 2 ce ne sono 23, nella giornata di oggi. C'è una attenzione particolare. Il test è efficace, efficiente e gratuito. Il sistema è pronto: negli ultimi tre giorni abbiamo fatto oltre 7700 test nei drive in e migliaia negli aeroporti. Abbiamo in piedi una macchina importante” – parole di Alessio D’Amato, assessore alla sanità.