REGIONE LAZIO-RFI-III MUNICIPIO ROMA CAPITALE: NEL 2021 RIAPERTURA DELLA STAZIONE DI VAL D'ALA

22/03/2019 - Nel 2020 l’inizio dei lavori per la riapertura della stazione di Val D’Ala, con il ripristino del servizio passeggeri entro il 2021. 

Questa l’importante novità per il sistema ferroviario regionale annunciata oggi da Mauro Alessandri, assessore ai Lavori Pubblici, Tutela del Territorio e Mobilità della Regione Lazio, Giovanni Caudo, presidente del III Municipio di Roma Capitale, e da Pier Paolo Olla, direttore commerciale Centro Sud Tirrenica di RFI nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta presso la presidenza del III Municipio di Roma Capitale.

L’intervento rientra nel completamento, entro il prossimo triennio, di un'ulteriore fase del Piano Regolatore Generale di Roma Tiburtina, in piena coerenza con la programmazione condivisa tra Regione Lazio e Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) nell’ambito dell’Accordo Quadro per i servizi TPL, sottoscritto nel febbraio 2018 per il potenziamento dei servizi regionali. Un investimento di 21 milioni di euro che consentirà di sviluppare un nuovo modello di esercizio per la relazione metropolitana FL2, tra cui il servizio nella località di Val d’Ala.  

Al termine dei lavori di riqualificazione della stazione di Val D’Ala, e della successiva riapertura della fermata agli utenti del servizio ferroviario, grazie all’impegno di capacità previsto nel suddetto Accordo Quadro sottoscritto da Regione Lazio, sarà inizialmente programmato il passaggio di un treno ogni ora. Offerta che, in base alla domanda, potrà essere ampliata fino a quattro convogli ogni sessanta minuti per una capacità complessiva di 3.200 posti a sedere.

Un servizio che garantirà una connessione veloce con la stazione Tiburtina, raggiungibile dalla fermata di Val D’Ala in un tempo stimato di 5 minuti.