ATTIVATO L’OSSERVATORIO REGIONALE PER LA SICUREZZA E LA LEGALITA'

Osservatorio Sicurezza e Legalità

La Regione in prima linea nella lotta alle mafie e a ogni forma di criminalità organizzata

23/10/2013 - Le attività illecite legate alle organizzazioni malavitose sul territorio regionale sono molteplici e diversificate: prostituzione, racket, estorsione, usura, riciclaggio di denaro sporco.

La Regione Lazio è al secondo posto, dopo la Lombardia, con ben 7880 operazioni finanziarie sospette, 672 beni confiscati, di cui 140 imprese, il primato nei sequestri di stupefacenti, l’aumento dei reati ambientali che rappresentano il 9% del totale nazionale con tremila infrazioni e circa 30.000 commercianti vittime dell’usura.

’Mai abbassare la guardia’’, questo il monito del presidente Nicola Zingaretti. ‘’Siamo tutti coinvolti in questa battaglia: cittadini, istituzioni, Forze dell’ordine, rappresentanti sociali e imprenditoriali’’.

Per questo nasce l’Osservatorio per la Sicurezza e la Legalità. L’Osservatorio, presieduto da Gianpiero Cioffredi, è composto da rappresentanti di Forze di Polizia, organizzazioni economiche e sindacali, rappresentanti dell’Ufficio Scolastico Regionale e dell’associazione Libera.