25° ANNIVERSARIO STRAGI DI CAPACI E DI VIA D’AMELIO: LE INIZIATIVE DELLA REGIONE LAZIO


In occasione del 25° anniversario delle stragi di Capaci e di via d’Amelio, la Regione Lazio promuove una giornata di memoria e impegno contro tutte le mafie organizzando due iniziative al Teatro Ambra Jovinelli di Roma

23/05/2017 - Il 23 maggio, in occasione del 25° anniversario delle stragi di Capaci e di via d’Amelio, e in ricordo dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, uccisi dalla mafia nel 1992, la Regione Lazio promuove una giornata di memoria e impegno contro tutte le mafie organizzando due eventi al Teatro Ambra Jovinelli di Roma. L’iniziativa è parte integrante della programmazione nazionale, coordinata dal Ministero dell’Istruzione e dalla Fondazione Falcone sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e il Patrocinio del Senato della Repubblica.

Presenti all’incontro, “Palermo chiama Italia, il Lazio c’è”,
nel corso della mattinata, il Procuratore Capo della Repubblica, Giuseppe Pignatone e il Procuratore Aggiunto e coordinatore della DDA di Roma Michele Prestipino, intervistati dal coordinatore del laboratorio Antimafia dell’Università La Sapienza, Francesco Forgione.

In serata l’iniziativa rivolta ai giovani, con la musica, le parole e le immagini dello spettacolo “Uomini Soli”. Per questa serata speciale lavoreranno insieme uno dei giornalisti più importanti antimafia, Attilio Bolzoni, uno dei più grandi violoncellisti e compositore di provata fama internazionale, Giovanni Sollima, la regista Cecilia Ligorio, la video maker Elisa Mancini e i musicisti della Giovanni Sollima Band fondata a New York nel 1997.

“Oggi con mille studenti delle scuole abbiamo ricordato l’impegno dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino 25 anni dopo l’attentato di Capaci- parole del presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: un impegno ancora attuale e da tenere vivo. Grazie al Procuratore Capo della Repubblica di Roma, Giuseppe Pignatone e al Procuratore aggiunto Michele Prestipino che hanno condiviso questa bella giornata di legalità e lotta alle mafie.”