Sei in: Home \ pari opportunita' \ sala stampa \ dettaglio notizia

L’8 MARZO INAUGURATO IL NUOVO CAV DEDICATO A MARIELLA GRAMAGLIA NEL MUNICIPIO I DI ROMA

Foto_cav

Aperto nella giornata internazionale delle donne un nuovo Centro Antiviolenza a Roma, in Circonvallazione Trionfale 19, Municipio I. Ad inaugurare il Cav, l’assessora regionale alle Pari Opportunità Lorenza Bonaccorsi e la presidente del Municipio I Sabrina Alfonsi. Il Cav è dedicato a Mariella Gramaglia, giornalista, parlamentare protagonista di importanti battaglie per i diritti delle donne. Annunciato l’ulteriore ampliamento della rete regionale dei servizi antiviolenza con l’apertura di 9 nuovi Centri antiviolenza e 2 Case rifugio.

11/03/2019 - Inaugurato a Roma nella giornata internazionale della donna il nuovo Centro Antiviolenza in Circonvallazione Trionfale 19, Municipio I. Il Centro è dedicato a Mariella Gramaglia, fine intellettuale, protagonista di importanti battaglie femministe, giornalista, Deputata parlamentare, Assessora al Comune di Roma. A guidare il Centro, realizzato grazie ad un finanziamento della Direzione Salute e Politiche Sociali della Regione Lazio, una Responsabile e 4 operatrici con qualifiche di psicologa, antropologa, assistente sociale e mediatrice culturale che garantiranno, attraverso un numero telefonico attivo 24 ore su 24, ascolto, accoglienza, assistenza psicologica, assistenza legale, supporto a figli/e minori, orientamento al lavoro, orientamento all’autonomia abitativa. 

A inaugurare il nuovo Cav l’assessora regionale al Turismo e alle Pari Opportunità, Lorenza Bonaccorsi che ha dichiarato: “Raggiungiamo un nuovo traguardo, l’apertura di un nuovo centro antiviolenza, il quindicesimo tra quelli già attivi sul territorio regionale. Questo è un chiaro segnale dell’indirizzo che la Regione Lazio intende mantenere per un sistema aperto verso i territori e di accoglienza delle fragilità in transito verso un nuovo futuro, grazie alla preziosa collaborazione con le associazioni. Presto la rete regionale dei servizi antiviolenza si amplierà ulteriormente con l’apertura di 9 nuovi Centri antiviolenza e due Case rifugio”.

Ad accompagnare l’assessora, la presidente del Municipio I Sabrina Alfonsi che ha sottolineato come “l’apertura del nuovo Centro si inserisce nella scelta di organizzare luoghi per le donne gestiti da donne, in grado contrastare un fenomeno di regressione culturale che avanza nel Paese e che non passa solo dai drammatici e inaccettabili episodi di violenza anche recentissimi come quelli di questi giorni a Napoli e Messina ma anche da disegni di legge, come quello del Senatore Pillon, che minano i diritti fondamentali”.