Sei in: Home \ pari opportunita' \ sala stampa \ dettaglio notizia

APPROVATA IN COMMISSIONE IX LA PL PER LA PROMOZIONE DELLA PARITÀ RETRIBUTIVA

parit
22/03/2021 - Questa mattina la Commissione IX Lavoro, formazione, politiche giovanili, pari opportunità, istruzione, diritto allo studio - presieduta da Eleonora Mattia - ha approvato all'unanimità la proposta di legge n. 182 sulle 'Disposizioni per la promozione della parità retributiva tra i sessi, il sostegno dell'occupazione e dell'imprenditoria femminile di qualità, nonché per la valorizzazione delle competenze delle donne', che passa ora all'Aula consiliare per l'esame definitivo.

La proposta di legge vincola al rispetto della parità retributiva tra i sessi e al contrasto dei differenziali di genere, entrando nel merito della permanenza, del reinserimento e dell'affermazione delle donne nel mercato del lavoro, ma anche dell'equa distribuzione delle responsabilità di cura familiare e della diffusione di una cultura organizzativa non discriminatoria nelle imprese.

Sono molte le novità che la legge introduce, andando a sostenere molteplici misure come l'istituzione della Giornata regionale contro le discriminazioni di genere sul lavoro, l'occupazione femminile stabile e di qualità, il reinserimento sociale e lavorativo delle donne vittime di violenza o con disabilità. E ancora, l'erogazione di buoni per l'acquisto dei servizi di baby-sitting e caregiver, e altre azioni positive in tema di condivisione delle responsabilità di cura e della conciliazione dei tempi di vita e di lavoro.

"Questa mattina abbiamo presentato una proposta di legge importante e necessaria. A maggior ragione oggi che la pandemia ha colpito duramente la vita di tutte e tutti, e in particolare dei soggetti più fragili sul piano sociale e quindi anche delle donne. È urgente dare risposte tangibili e mettere in campo strumenti a favore della parità salariale, della promozione delle competenze e della stabilizzazione del lavoro femminile, contribuire a rimuovere gli ostacoli che impediscono una piena eguaglianza formale e sostanziale tra uomini e donne nella partecipazione alla vita economica. E va fatto con interventi concreti come quelli previsti da questa proposta di legge – così dichiara Enrica Onorati, Assessora alle Pari opportunità della Regione Lazio.