Sei in: Home \ demanio e patrimonio \ sala stampa \ dettaglio notizia

FIUMICINO: UN PROTOCOLLO PER VALORIZZARE LA TORRE DI PALIDORO

Foto_protocollo_valorizzazione_palidoro

Sottoscritto oggi il Protocollo d’intesa tra la Regione Lazio e l’Arma dei Carabinieri per la valorizzazione della Torre medievale di Palidoro a Fiumicino. Il Protocollo prevede l’affidamento decennale della Torre alla gestione all’Arma dei Carabinieri, che provvederà ad allestire internamente lo spazio espositivo garantendone l’apertura al pubblico e la manutenzione ordinaria, oltre che l’attivazione delle utenze e la sorveglianza. Lo spazio espositivo sarà dedicato alla memoria del Vice Brigadiere Salvo D’Acquisto, insignito di Medaglia d’Oro al Valor Militare alla Memoria

14/10/2019 - Sottoscritto oggi il Protocollo d’intesa tra la Regione Lazio e l’Arma dei Carabinieri per la valorizzazione della Torre medievale di Palidoro a Fiumicino. Il Protocollo prevede l’affidamento decennale della Torre alla gestione all’Arma dei Carabinieri, che provvederà ad allestire internamente lo spazio espositivo garantendone l’apertura al pubblico e la manutenzione ordinaria, oltre che l’attivazione delle utenze e la sorveglianza.  La proprietà resterà in capo alla Regione che, quindi, garantirà la manutenzione straordinaria della Torre con un intervento già programmato di 50mila euro.

Una sala espositiva intitolata a Salvo D’Acquisto. Lo spazio espositivo sarà dedicato alla memoria del Vice Brigadiere Salvo D’Acquisto, insignito di Medaglia d’Oro al Valor Militare alla Memoria. Durante un rastrellamento delle truppe naziste il 23 settembre 1943 a Palidoro, il giovane 23enne venne infatti fucilato proprio in quel luogo, nel parco, dopo essersi offerto al posto di 22 civili che rappresentavano le vittime innocenti di una rappresaglia ad un attentato compiuto il giorno prima.

“Oggi è importante perché un manufatto storico anche per la storia di Italia riprenderà vita nella memoria di Salvo d'Acquisto. Un altro segnale di collaborazione tra l'Arma dei Carabinieri e la Regione Lazio che ci ha portato in questi anni non solo a valorizzare beni immobili ma anche a rafforzare la collaborazione per la sicurezza, perché sulla sicurezza non occorrono slogan ma servono fatti, parlarsi e lavorare insieme come in questo caso è avvenuto con l'Arma dei Carabinieri e in altri casi con le altre forze dell'ordine” –parole del presidente, Nicola Zingaretti.

“Oggi abbiamo fatto un altro passo in avanti importante nella valorizzazione e restituzione ai cittadini del nostro patrimonio storico regionale. Dopo aver riaperto il Castello di Santa Severa e il relativo polo museale, riattivato il sistema territoriale che comprende lo stesso Castello, il Monumento Naturale Pyrgi e la Riserva Regionale Naturale Macchiatonda, recuperiamo la Torre medievale di Palidoro e l'area circostante. Ringrazio il Comando generale dell'Arma dei Carabinieri con cui condividiamo questo progetto, coerente con la vocazione storico-artistica e ambientale del sito, finalizzato a mantenere viva la memoria dell'eroico sacrificio di cui si è reso protagonista il vice brigadiere Salvo D'Acquisto”- così Alessandra Sartore, assessore al bilancio, demanio e patrimonio.