Sei in: Home \ demanio e patrimonio \ sala stampa \ dettaglio notizia

INAUGURATO MUSEO “SALVO D’ACQUISTO” ALLA TORRE DI PALIDORO


Inaugurato questa mattina il Museo “Salvo D’Acquisto” all’interno della Torre medievale di Palidoro a Fiumicino, in occasione della cerimonia di Commemorazione del 77° anniversario di Salvo D’Acquisto. La valorizzazione della Torre è frutto di un Protocollo d’intesa, firmato un anno fa dalla Regione Lazio, proprietaria del bene, e l’Arma dei Carabinieri, che ha preso in gestione la Torre e realizzato il memoriale dedicato al Vice Brigadiere Salvo D’Acquisto, insignito di Medaglia d'oro al valor militare

23/09/2020 - Inaugurato questa mattina il Museo “Salvo D’Acquisto” all’interno della Torre medievale di Palidoro a Fiumicino, in occasione della cerimonia di Commemorazione del 77° anniversario di Salvo D’Acquisto. Presenti il presidente della, Nicola Zingaretti, il Ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Giovanni Nistri e il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Salvatore Farina.

La valorizzazione della Torre è frutto di un Protocollo d’intesa, firmato un anno fa dalla Regione Lazio, proprietaria del bene, e l’Arma dei Carabinieri, che ha preso in gestione la Torre e realizzato il memoriale dedicato al Vice Brigadiere Salvo D’Acquisto, insignito di Medaglia d'oro al valor militare. Durante un rastrellamento delle truppe naziste il 23 settembre 1943, il giovane 23enne venne infatti fucilato in questo parco dopo essersi offerto al posto di 22 civili che rappresentavano le vittime innocenti di una rappresaglia ad un attentato compiuto il giorno prima. La Torre in Pietra Medievale di Palidoro è una postazione di guardia costiera eretta durante il periodo delle invasioni saracene a difesa del castello omonimo e sorge su ruderi romani, è situata lungo la costa laziale presso la Località Passocuro-Palidoro, nel territorio comunale di Fiumicino (Roma).

“Nel 77° anniversario della morte di Salvo D’Acquisto, la nostra Regione si arricchisce di un nuovo luogo della memoria. La Regione Lazio, un anno fa, con la firma del Protocollo con l’Arma dei Carabinieri, si era impegnata a ristrutturare e riqualificare la Torre di Palidoro. Gli impegni sono stati portati a termine rispettando i tempi e andando oltre le previsioni in termini di risorse regionali stanziate (per un totale di 120 mila euro). Una stele e la sala espositiva della Torre ora ricordano come qui un giovane carabiniere si è sacrificato per salvare altre persone dalla fucilazione. È importante poter contrapporre questa incredibile testimonianza di umanità e dignità alla disumanità della violenza nazifascista. È importante per noi, soprattutto per i nostri ragazzi, sapere che c’è sempre la possibilità di una scelta individuale, di una scelta di generosità e di responsabilità etica. La testimonianza di Salvo D’Acquisto ha un valore enorme, in una fase storica come quella che attraversiamo, in cui spesso sembra prevalere il cinismo, l’egoismo, un nichilismo violento e distruttivo. Invece anche oggi esistono atti eroici. Penso a Willy, al sacrificio di un altro ragazzo che – come molti anni prima Salvo D’Acquisto, non si è tirato indietro, non ha esitato a mettere a rischio la propria sicurezza per gli altri”, ha commentato il Presidente, Nicola Zingaretti.

“Oggi, con l’inaugurazione del Museo in memoria di Salvo D’Acquisto, facciamo un passo in avanti importante nella valorizzazione e restituzione ai cittadini del patrimonio storico del Litorale laziale. Dopo aver riaperto il Castello di Santa Severa e il relativo polo museale, riattivato il sistema territoriale che comprende lo stesso Castello, il Monumento Naturale Pyrgi e la Riserva Regionale Naturale Macchiatonda, recuperiamo la Torre medievale di Palidoro e l’area circostante.  Il Litorale laziale sta rinascendo, grazie alla collaborazione con i Comuni. Abbiamo appena cominciato i lavori di recupero del complesso archeologico delle Terme di Matidia, che verranno date in concessione al Comune di Fiumicino e al Parco Archeologico di Ostia Antica. Per realizzare questo nuovo polo e per aiutare questo progetto a crescere abbiamo inserito la Torre di Palidoro nella campagna Art Bonus - Regione Lazio: ora privati, aziende e cittadini potranno contribuire, con un importante sgravio fiscale, a far crescere e valorizzare questo luogo della memoria”, ha concluso l’assessore al Bilancio, Alessandra Sartore.

Potete contribuire anche voi a dare nuova luce alla Torre di Palidoro, aderendo alla campagna Art Bonus: la donazione sarà destinata ai lavori di riqualificazione esterna, all'allestimento degli spazi espositivi interni e darà origine ad un credito d'imposta del 65% che si potrà detrarre dalla dichiarazione dei redditi.

http://www.regione.lazio.it/rl/artbonus/torre-palidoro-fiumicino/