Sei in: Home \ politiche sociali \ anziani \ invecchiamento attivo

Invecchiamento attivo

L'OMS definisce "l'invecchiamento attivo" come la capacità di invecchiare restando in buona salute, godendo di una buona qualità della vita, sfruttando al meglio il proprio potenziale fisico, sociale e mentale lungo tutto il corso della vita, partecipando secondo i propri bisogni, desideri e capacità.

In linea con tale orientamento la Regione Lazio sostiene politiche, interventi e progetti per l'invecchiamento attivo, attraverso l'erogazione di contributi finalizzati alla realizzazione di interventi volti in particolare:

  • al miglioramento dell’autosufficienza ed il recupero psico-fisico della persona anziana;
  • all’apprendimento dell’utilizzo delle tecnologie informatiche, con particolare riguardo alla possibilità che offrono di entrare in contatto con le pubbliche amministrazioni erogatrici di servizi (Comuni, A.S.L., etc.);
  • alla realizzazione di corsi informativi sulle problematiche sanitarie e sociali connesse con la terza età.
La DGR 295 del 21/05/2019 avente oggetto “Legge regionale 11/2016, Valorizzazione delle politiche per la promozione del benessere e dell’invecchiamento attivo delle persone anziane”, ha destinato risorse pari ad euro 500.000, per i sottoindicati interventi prioritari:
  • promuovere la salute e il benessere psicofisico sia attraverso progetti di invecchiamento attivo ed anche attraverso attività di formazione ed informazione;
  • promuovere l’attività fisica praticata dagli anziani;
  • contrastare la solitudine, l’isolamento e l’esclusione sociale che costituiscono importanti fattori di rischio per la salute ed il benessere delle persone anziane;
  • individuare ed offrire soluzioni innovative e praticabili per migliorare la salute ed il benessere delle persone anziane.