Strumenti di nowcasting

RADAR
IL RADAR METEOROLOGICO

Il Centro Funzionale ha attivato la sperimentazione di un sistema radar per la stima delle precipitazioni siano esse pioggia, neve o ghiaccio. Il radar consente di acquisire in tempo reale i dati istantanei di precipitazione per applicazioni di nowcasting consentendo l'individuazione dei fenomeni particolarmente violenti.

La precipitazione atmosferica viene rilevata dallo strumento secondo le seguenti modalità:

•• impulso elettromagnetico di opportuna lunghezza d'onda, altamente focalizzato, emesso nella direzione della precipitazione da rilevare;

•• interazione dell'impulso con le meteore costituenti la precipitazione, che provoca la diffusione verso il radar di una seppur piccola frazione dell'energia trasportata dall'impulso (eco);

•• l'entità di tale frazione è legata al valore di una particolare grandezza dipendente dalle caratteristiche della precipitazione : la riflettività.

Conseguentemente, la riflettività non è legata direttamente all'intensità di precipitazione bensì al numero di meteore, alla distribuzione dei loro diametri e allo stato fisico dell'acqua che le compone. Essa è quindi un interessante indice qualitativo dell'idrometeora osservata. Esistono peraltro in letteratura delle formule per ricavare quantitativamente la precipitazione dal valore della riflettività, che sono al vaglio del Centro Funzionale in questa fase di sperimentazione del servizio.

Il Radar del Centro Funzionale e' un Radar in banda X (microonde) . La scelta di un radar con tecnologia a banda X deriva dal vantaggio che essa ha per quanto riguarda la sensibilità alle meteore anche di dimensioni inferiori. La copertura dello strumento arriva fino a un raggio di ca. 72 km attorno all'antenna, posta sul tetto dell'edificio in via Mozambano. consentendo cosi' un monitoraggio di tutta l'area urbana di Roma e di tutta la sua provincia. 

I dati sono disponibili grazie alla collaborazione con il Centro Epson Meteo di Milano.