Sei in: Home \ sanita' \ crediti sanitari

Crediti sanitari

Si rende noto che la Regione Lazio, con Deliberazione di Giunta Regionale n.57 del 18 febbraio 2011, ha autorizzato la stipula di accordi transattivi in relazione ai crediti per fatture emesse nei confronti del Servizio Sanitario Regionale con scadenze di pagamento in base al grado di rinuncia del creditore.
L'operazione è rivolta a tutti i Fornitori di beni e servizi del Sistema Sanitario Regionale e/o loro cessionari che vantano posizioni creditorie nei confronti delle Aziende Sanitarie Locali, delle Aziende Ospedaliere, dell’Azienda Ares 118, dell’IRCCS, dell’IFO e dei Policlinici Universitari pubblici della Regione Lazio.

L'adesione alla transazione da parte dei Creditori del SSR dovrà essere effettuata per la totalità dei crediti di cui sono titolari a fronte di fatture emesse sino al giorno antecedente la data di sottoscrizione dell’Atto Transattivo.

Si precisa che la conclusione della presente transazione da parte Fornitori di beni e servizi del Sistema Sanitario Regionale e/o loro cessionari è subordinata alla sottoscrizione da parte dei Creditori stessi  dell’Accordo Pagamenti.

Per maggiori informazioni sull’operazione di transazione e per la relativa procedura di adesione cliccare su uno dei seguenti link:
RECAPITI


La Struttura Regionale di Supporto è a disposizione dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 13.30 ai seguenti numeri telefonici:
06/51683603
06/51683823
06/51684196
06/51684568 

A seguito delle diverse segnalazioni ricevute, si comunica che le nuove apparecchiature telefoniche installate presso il Call Center della Struttura Regionale di Supporto non consentono una gestione efficace delle telefonate in arrivo, le quali, in caso di linee occupate, vengono inoltrate al centralino. Le linee telefoniche, in tal modo, risultano sempre libere anche quando gli operatori sono tutti impegnati in altre comunicazioni, creando notevoli difficoltà ai fornitori. Confidando in un pronta risoluzione di tale criticità, ci scusiamo con tutti i fornitori per il notevole disagio arrecato.