Sei in: Home \ sanita' \ una sanita' partecipata

UNA SANITA' PARTECIPATA

immagine
Con la delibera 736/2019 la Giunta del Lazio definisce un Participation Act attraverso il quale intende rafforzare e valorizzare la partecipazione delle Associazioni di tutela dei pazienti nella programmazione e valutazione dei servizi sanitari regionali.

Il modello partecipativo individuato prevede l’istituzione di una Cabina di regia, presieduta dall’Assessore alla sanità e integrazione socio-sanitaria, che attiverà la consultazione delle Associazioni in relazione a iniziative regionali ritenute prioritarie, tra cui l’attivazione di tavoli dedicati a tematiche e patologie specifiche con la partecipazione di rappresentanti dei professionisti, delle Società scientifiche e di altri portatori di interesse.

Il modello prevede inoltre la costituzione di Gruppi di partecipazione attiva cui potranno aderire liberamente le Associazioni di rappresentanza dei pazienti affetti da una malattia inclusa nei seguenti raggruppamenti:
  • malattie autoimmuni e reumatologiche
  • malattie rare
  • diabete e malattie metaboliche ed endocrinologiche
  • malattie cardiocircolatorie
  • malattie respiratorie
  • malattie oncologiche ed onco-ematologiche
  • malattie neurologiche e neurodegenerative
  • malattie renali croniche
  • malattie croniche trasmissibili
  • malattie psichiatriche, neuropsichiatriche infantili e dipendenze patologiche

Modalità di adesione


Ciascun Gruppo partecipa, tramite un proprio rappresentante, alla Cabina di regia.

Le Associazioni che intendano partecipare ai Gruppi devono inviare i seguenti documenti alla Direzione regionale salute e integrazione sociosanitaria utilizzando l'indirizzo PEC ricercasalute@regione.lazio.legalmail.it:

1)      dichiarazione (facsimile) firmata digitalmente da parte del legale rappresentante con cui l’Associazione dichiara di possedere i seguenti requisiti:
  • registrata in Italia o in Europa e operativa nel territorio regionale o sub-regionale
  • iscritta al Registro unico nazionale del terzo settore (RUNTS) 1
  • i pazienti o i loro caregiver rappresentano la maggioranza dei membri iscritti
  • i propri organi direttivi sono democraticamente eletti dagli iscritti
  • rende pubblici i finanziamenti ricevuti
2)     scheda dati completa di tutte le informazioni richieste.

N.B. Scaricare i singoli file che compongono la domanda sul proprio pc, compilarli come indicato,  salvarli e inviarli come allegati all’indirizzo email sopra indicato.
___________

1 Nelle more dell'attivazione del Registro unico nazionale del terzo settore (RUNTS), si fa riferimento al registro di iscrizione previsto dalle vigenti normative di settore

CONTATTI

Direzione regionale salute e integrazione sociosanitaria
Area ricerca, innovazione, trasferimento delle conoscenze e umanizzazione