Sei in: Home \ sanita' \ assistenza protesica

ASSISTENZA PROTESICA

Come richiedere le protesi

Il Servizio sanitario regionale garantisce ai cittadini affetti da minorazioni fisiche, psichiche o sensoriali la fornitura di protesi e di ausili per favorire l'autonomia personale. Il Nomenclatore tariffario (DM 332/99) indica chi ha diritto all'assistenza protesica in base alle menomazioni e disabilità.

Prescrizione Il cittadino avente diritto riceve dal medico specialista del SSN, dipendente o convenzionato, la prescrizione che individua il dispositivo protesico da utilizzare e lo prescrive.
Autorizzazione La prescrizione del dispositivo è autorizzata dai competenti uffici amministrativi della ASL di residenza dell'utente.
Fornitura

 
Il dispositivo protesico può essere fornito direttamente dalla ASL all'utente o consegnato da fornitori esterni, scelti liberamente dal cittadino.
Il fornitore consegna il dispositivo all'utente nel rispetto dei tempi di lavorazione previsti nella tabella all.2 al D.M. 332/99.
Collaudo Dopo la consegna del dispositivo protesico, l'utente, quando previsto, deve effettuarne il collaudo presso il medico specialista che lo ha prescritto per verificare la corretta realizzazione e funzionalità.

Ogni dispositivo (protesi, ortesi o ausilio) contenuto nel nomenclatore tariffario è individuato da uno specifico codice ISO e da una descrizione delle principali caratteristiche funzionali e di utilizzo.

Il nuovo tariffario regionale (DCA n. U00189/2014) ha introdotto per gli ausili monouso “stomie e cateteri” dei sottocodici che, rispetto alle descrizioni del nomenclatore nazionale, specificano ulteriori caratteristiche dei prodotti consentendo l’esatta individuazione dei presidi presenti sul mercato.

L’introduzione dei sottocodici, consentendo l’erogazione degli ausili innovativi, garantisce la massima aderenza tra quanto prescritto e quanto erogato in base alle necessità del cittadino ed assicura l’omogeneità e l’uguaglianza di trattamento di assistenza protesica su tutto il territorio regionale.

Per offrire inoltre un ulteriore strumento di appropriatezza e di tutela di libera scelta per il cittadino senza al contempo determinare alterazioni della concorrenza tra i produttori è stato elaborato un Prontuario di prodotti monouso dell’assistenza protesica diffuso a tutte le aziende sanitarie ed alle associazioni maggiormente rappresentative delle aziende fornitrici di tali ausili.

Il prontuario permette all’assistito di conoscere quali sono gli ausili che può ottenere corrispondenti al codice presente nella prescrizione e per i quali non è prevista alcuna compartecipazione alla spesa.

Per ulteriori informazioni sono a disposizione gli uffici di assistenza protesica presenti in ogni ASL. 

CONTATTI

UFFICIO ASSISTENZA PROTESICA - AREA POLITICA DEL FARMACO
DIREZIONE REGIONALE SALUTE E INTEGRAZIONE SOCIOSANITARIA

acarocci@regione.lazio.it

agasparini@regione.lazio.it