Sei in: Home \ sanita' \ accordo pagamenti

Accordo pagamenti

ACCORDO PAGAMENTI STRUTTURE SANITARIE PROVVISORIAMENTE ACCREDITATE INCLUSE LE STRUTTURE EROGATRICI DI PRESTAZIONI Ex. Art. 26

La Regione Lazio, con deliberazione della Giunta Regionale n.689/2008 e con le sue integrazioni, deliberazione della Giunta Regionale n.813/2008 e deliberazione della Giunta Regionale n.58/2010, ha approvato la sottoscrizione di specifici accordi al fine di regolamentare le procedure e le modalità di pagamento delle prestazioni sanitarie da rendere, da parte delle Strutture Sanitarie provvisoriamente Accreditate incluse le Strutture erogatrici di prestazioni Ex. Art.26 L. 833/78.

Potranno aderire all'Accordo tutte le Case di Cura per acuti, di riabilitazione post-acuzie, lungodegenza, neuropsichiatriche, residenze sanitarie assistenziali, terapeutiche riabilitative, socio-riabilitative, soggetti che esercitano l'attività di Hospice, centri diurni e in genere quelle provvisoriamente accreditate nelle varie tipologie di prestazioni erogate, incluse le strutture erogatrici di prestazioni ex. Art. 26 , comprese le case di cura ex pio istituto.

ACCORDO  PAGAMENTI FORNITORI DI BENI E SERVIZI DEL SISTEMA SANITARIO REGIONALE E/O LORO CESSIONARI
Si rammenta che ciascuna fattura deve riportare OBBLIGATORIAMENTE IL CODICE D'ORDINE. Per le tipologie di fornitura per le quali non è previsto l'ordine è obbligatorio inserire nella sezione "Documento di riferimento" la dicitura "ordine non applicabile" ed indicare il numero di riferimento di un altro eventuale documento di richiesta fornitura nel campo "Descrizione" (come ed esempio nel caso delle forniture di servizi e/o ortopediche). Nel caso in cui il rapporto di fornitura con l'Azienda Sanitaria preveda la necessità di INDICARE NELLA FATTURA IL DISTRETTO ORDINANTE, al fine di permettere la liquidazione della fattura stessa, sarà necessario riportare tale informazione nel campo "Annotazioni" della sezione "Intestazione documento". Si precisa che qualora tali informazioni, sia in riferimento all'Ordine che al Distretto, non siano riportate correttamente all'interno della fattura, le Aziende Sanitarie avranno il diritto di respingere tale fattura.
La Regione Lazio, con deliberazione della Giunta Regionale n.689/2008, ha approvato la sottoscrizione di specifici accordi con i soggetti che intrattengono rapporti con il SSR al fine di gestire, secondo procedure uniformi, i crediti commerciali oggetto di fatturazione a decorrere dal 01 gennaio 2009. Tali accordi potranno essere applicati alla totalità dei crediti relativi a fatture emesse a partire dal giorno di sottoscrizione dell'accordo stesso derivanti da rapporti di fornitura già in corso o da nuovi rapporti di fornitura che saranno stipulati tra fornitori e Aziende Sanitarie.
Con determinazione n. C0361 del 22/02/2010 è stata autorizzata la notifica alla Aziende Sanitarie ed in copia alla Regione Lazio degli atti di cessione, ai sensi dell'art. 69 R.D. n.2440/1923, oltre i termini previsti dall'Appendice all'Accordo pagamenti 2009-2010 sottoscritta, a condizione che dette cessioni siano inserite all'interno del portale regionale con l’indicazione per ciascuna fattura ceduta del nominativo del relativo cessionario e/o mandatario all'incasso, pena la non opponibilità della cessione stessa all'Azienda Sanitaria.