Sei in: Home \ sanita' \ formazione in sanita' \ formazione in medicina generale

Formazione in medicina generale

Per esercitare l’attività di medico di medicina generale nell’ambito del Servizio sanitario nazionale occorre possedere il diploma di formazione specifica in medicina generale che consente l’inserimento nelle relative graduatorie regionali.

Il diploma si consegue al termine del corso di formazione triennale (con frequenza obbligatoria) in medicina generale a cui accedono i laureati in medicina e chirurgia, con abilitazione ed iscrizione all’Ordine dei medici, dopo aver superato una prova concorsuale.

Il corso viene organizzato ogni anno ed i posti disponibili, per ciascuna Regione e Provincia Autonoma, sono determinati d’intesa con il Ministero della Salute in relazione al fabbisogno regionale ed alle risorse disponibili.


Concorso per la formazione in medicina generale

Il concorso consiste in una prova scritta con 100 quesiti a risposta multipla riguardanti argomenti di medicina clinica e si svolge nello stesso giorno e ora fissati dal Ministero della Salute nelle sedi stabilite dalle Regioni e Provincie Autonome.

I bandi di concorso sono emanati ogni anno nel mese di febbraio dalle Regioni e Provincie Autonome e sono pubblicati nei Bollettini ufficiali regionali e, per estratto, nella Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana.


Corso triennale di formazione in medicina generale

Il corso di formazione specifica in Medicina generale organizzato dalla Regione Lazio si svolge nel territorio regionale e si articola in attività didattiche sia pratiche che teoriche, per  un totale di almeno 4.800 ore.

L’attività pratica corrisponde ai 2/3 del corso e si svolge in ambiti ospedalieri, nei servizi territoriali delle ASL e presso studi di Medici di medicina generale.

I medici, che svolgono funzione tutoriale presso i loro studi, sono medici di medicina generale convenzionati con il Servizio sanitario regionale, in possesso della titolarità di almeno 750 assistiti operanti in uno studio accreditato ed iscritti in un apposito elenco.

Per svolgere la funzione tutoriale occorre presentare domanda all’avviso pubblico specifico.

Al temine del corso i medici in formazione sostengono un esame finale che consiste nella discussione di una tesina.