Sei in: Home \ sanita' \ sistema dell'emergenza \ rete ictus

Rete ictus

La Regione Lazio ha approvato la riorganizzazione della rete assistenziale dell’ictus progettandola secondo il modello Hub e Spoke.

La Rete è stata riorganizzata secondo due articolazioni di Unità di Terapia Neurovascolare (UTN), entrambe con posti letto dedicati:

  • UTN di II livello con neuroradiologia interventistica
  • UTN di I livello

e garantisce:

  • uniformità del trattamento dell’ictus su tutto il territorio regionale
  • uniformità di  protocolli per  la gestione clinica dei  pazienti con patologie cerebro-vascolari acute
  • percorso diagnostico terapeutico-assistenziale nel setting più appropriato prevedendo il rientro dei pazienti che non necessitano più di interventi di alta complessità in strutture prossime al loro domicilio,
  • una fase riabilitativa tempestiva fin dalla fase dell’acuzie e la continuità delle cure post-acute presso strutture di riabilitazione dedicate
  • concentrazioni delle prestazioni a più elevata complessità in strutture adeguatamente attrezzate
  • formazione e scambio culturale fra gli operatori dedicati o esperti in trattamento delle patologie cerebro vascolari con particolare attenzione alla opportunità  di  effettuare  la  trombolisi  endovenosa  anche  nelle  strutture  UTN  I
  • appropriatezza  dei trasferimenti secondari
  • sistema di teleconsulenza fra centri Spoke e centro Hub
QUI è possibile scaricare la locandina QUANDO L'ICTUS COLPISCE, FAI PRESTO!! che fornisce informazioni sui comportamenti da adottare in situazione di emergenza