Sei in: Home \ sanita' \ sala stampa \ dettaglio notizia

CORONAVIRUS: MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER SVOLGERE ATTIVITA’ NELLA USCAR

11/04/2020 - Avviso per l’acquisizione di disponibilità di medici e CPS - infermieri, per svolgere attività nella Unità Speciale di Continuità Assistenziale Regionale (USCAR) quale organismo funzionale organizzato e gestito dall’INMI Spallanzani avvalendosi del SERESMI, coordinato dall’Unità di Crisi Regionale Covid-19.

L’Avviso è volto ad acquisire la disponibilità di: 

a) medici di medicina generale – MMG, anche già titolari di incarico a tempo indeterminato/determinato

b) pediatri di libera scelta – PLS, anche già titolari di incarico a tempo indeterminato/determinato

c) medici di continuità assistenziale - CA, anche già titolari di incarico a tempo indeterminato / determinato

d) medici specialisti ambulatoriali, anche già titolari di incarico a tempo indeterminato/determinato

e) medici in possesso dell’attestato di formazione specifica in medicina generale

f) medici che frequentano il corso di formazione in medicina generale, compatibilmente con la frequenza dei seminari

g) laureati in medicina e chirurgia abilitati ed iscritti all’Ordine dei Medici

h) collaboratori professionali sanitari - infermieri già in servizio presso le Aziende Sanitarie del SSR

 

La partecipazione per tutti è su base volontaria e l’attività resa è considerata servizio utile a tutti gli effetti.

Per i professionisti di cui alla lettera f) la Regione intende valorizzare l’attività resa ai fini del percorso formativo.

Per i professionisti di cui alla lettera h) si prescinde dall’assenso della Azienda di appartenenza.

Ai fini della valutazione dell’istanza, criterio prioritario di accesso è l’immediata disponibilità.

Titolo preferenziale ai fini dell’inserimento dei professionisti nel costituendo organismo sarà l’essere già esperti nelle procedure di accesso, gestione ed utilizzo dei DPI o adeguatamente formati in tal senso.

Si prevede fin d’ora, per i soggetti eventualmente non già formati, l’attivazione di appositi percorsi dedicati.

I team sanitari dell’USCAR avranno il compito di intervenire in situazioni di emergenza ovvero per effettuare la sorveglianza sanitaria alla popolazione assistita, ivi compresi gli operatori del SSR, in particolare, presso quelle strutture residenziali sociosanitarie e socioassistenziali nelle quali si è reso manifesto un focolaio di contagio. Proprio in virtù di tale specifico compito, i professionisti individuati saranno sottoposti al protocollo di valutazione del rischio specifico in coerenza con le indicazioni diramate dalla Direzione Salute ed integrazione socio sanitaria della Regione Lazio in data 23.03.2020 prot. n. U0240003.

Maggiori informazioni sono reperibili sul bando completo.

MODALITA' E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

La domanda di partecipazione dovrà essere redatta in carta semplice, secondo il fac-simile allegato 1 debitamente firmata in originale, corredata di curriculum vitae sintetico con evidenza dell’esperienza nelle procedure di accesso, gestione ed utilizzo dei DPI ed evidenza di adeguata formazione nei predetti ambiti nonché di un documento di riconoscimento in corso di validità ed inviata, esclusivamente all’indirizzo di posta elettronica certificata di seguito indicato: arearisorseumanessr@regione.lazio.legalmail.it entro le ore 23,59 del 16 aprile 2020.

Dovranno essere indicati, altresì, i propri recapiti telefonici e mail utili.

Il presente avviso rimane per tutto il perdurare dell’emergenza.

Per informazioni e chiarimenti in merito, gli aspiranti potranno rivolgersi all’Area Risorse Umane della Direzione Salute e Integrazione Sociosanitaria tel. 06 51 68 45 06 -52 60 tutti i giorni esclusi sabato e domenica.

✔ ATTENZIONE!
Il termine per la presentazione delle domande è scaduto definitivamenteil 19 aprile 2020.