GEOPORTALE: MONITORAGGIO FLUSSI DI NAVIGAZIONE

Geoportale

Report 30 settembre 2020 - monitoraggio delle attività del Geoportale

12/10/2020 - Con GEO.On-Line la Regione Lazio, a partire dal mese di gennaio del 2015, ha messo a disposizione della collettività un servizio di consultazione dei dati cartografici efficiente ed adeguato alle nuove tecnologie. Il servizio GEO.On-Line, negli anni, ha costituito per gli utenti il punto di accesso privilegiato al patrimonio cartografico della Regione.


Dal 02 agosto 2018, con l’entrata in esercizio della nuova Infrastruttura Dati Territoriali, il Geoportale si è affermato nella sua nuova veste:

- Nuova piattaforma adeguata agli attuali standard internazionali

- Ampia offerta di layer cartografici

- Nuovo catalogo dati

- Nuovi e innovativi servizi all’utenza

Nei primi nove mesi del 2020, malgrado il periodo di lockdown dovuto alla nota emergenza sanitaria, è proseguito costante e senza soluzione di continuità il trend di crescita registrato nei primi mesi successivi all’entrata in esercizio della piattaforma e consolidatosi nello scorso anno. In rapporto al medesimo periodo del 2019, si è registrato:

- Un incremento di oltre il 57% delle visualizzazioni di pagina che hanno superato il milione (1.061.349): con il nuovo geoportale si sono più che raddoppiate le visualizzazioni/mese, passando dalle 15.000 della precedente piattaforma alla media stabile di oltre 40.000 (circa 57.000/mese negli ultimi 9 mesi);

- Al 30 settembre 2020 le sessioni di lavoro hanno superato il numero di 143.000 incrementando il trend di crescita di oltre il 24% rispetto al semestre precedente e di oltre l'80% rispetto al medesimo periodo dello scorso anno.

- Stesso andamento per il numero di utenti per un totale di oltre 70.000 visitatori registrati (con un incremento di oltre l'80% di utenti rispetto al medesimo semestre del 2019). Aumentano in percentuale i nuovi visitatori che sfiora il 77% del totale di nuovi utenti registrati.

I rapporti n.pagine/n.sessioni/tempo indicano che l’utenza sta sempre più perfezionando i criteri di navigazione raggiungendo in minor tempo le informazioni cercate. A supporto di questo dato la riduzione della Frequenza di rimbalzo che cala dall'1,60% dei primi nove mesi del 2019 all’1,39% di fine Settembre 2020 attestandosi su livelli minimi mai raggiunti in precedenza.

I risultati assumono maggiore rilevanza in considerazione del difficile periodo dovuto all'emergenza da Covid-19. La struttura, lavorando in regime di Smart Working, non ha mai cessato di assistere e supportare l'utenza sia pubblica che privata; tutte le aree coinvolte nella produzione e gestione dei dati non hanno arrestato la creazione e pubblicazione di nuovi e importanti layer cartografici e l'aggiornamento dei dati esistenti. L'incremento nei valori è la dimostrazione dell'efficacia del lavoro svolto che continuerà costantemente con l'avvio della seconda fase evolutiva del Geoportale e dell'Infrastruttura Dati Territoriale.