Sei in: Home \ sportello unico attivita' produttive \ domande frequenti \ dettaglio domanda frequente

07 Chi è il soggetto cui attribuire il potere sostitutivo in caso di inerzia?

26/09/14 - L'organo di governo di una amministrazione individua, nell'ambito delle figure apicali, il soggetto cui attribuire il potere sostitutivo in caso di inerzia. Nell'ipotesi di omessa individuazione il potere sostitutivo si considera attribuito al dirigente  generale o, in mancanza, al dirigente preposto all'ufficio o  in  mancanza  al funzionario di più elevato livello presente nell'amministrazione.

Per ciascun procedimento, sul sito internet istituzionale dell'amministrazione è pubblicata, in formato tabellare e con collegamento ben visibile nella homepage, l'indicazione del soggetto a cui è attribuito il potere sostitutivo e a cui l'interessato può rivolgersi in caso di inerzia dell’amministrazione.

Decorso inutilmente il termine per la conclusione del procedimento il privato può rivolgersi al responsabile del potere sostitutivo perché, entro un termine pari alla metà di quello originariamente previsto, concluda il procedimento attraverso le strutture competenti o con la nomina di un commissario. (art. 2, co. 9bis e 9ter, L. n. 241/1990)