Tartufi

SOGGETTI PASSIVI
Soggetto passivo della tassa è colui che richiede il rilascio di un atto di autorizzazione e/o concessione per l'abilitazione alla ricerca e raccolta dei tartufi.
Il presupposto impositivo della tassa è la titolarità del richiedente al rilascio di un atto di concessione, di autorizzazione o di licenza di esercizio.

DETERMINAZIONE DELLA TASSA
La tassa è dovuta in base alla tariffa approvata con legge regionale. La normativa di riferimento è la legge regionale 29 aprile 2013, n. 2.
La tassa di rilascio è dovuta per l'emanazione dell'atto cui la stessa si riferisce, mentre la tassa annuale riguarda gli atti i cui effetti si riflettono nell'esercizio successivo, ovvero gli atti con validità pluriennale.
N.B. La Tassa deve essere pagata entro il 31 Gennaio di ogni anno, a partire dall'anno successivo a quello in cui l'atto è stato rilasciato.
Ai sensi del D.Lgs 472/97, successive modificazioni e/o integrazioni, il pagamento oltre il termine è consentito, entro un anno dalla violazione se viene effettuato volontariamente mediante il versamento contestuale del tributo, delle sanzioni e degli interessi, sempreché la violazione non sia stata già constatata e comunque non siano iniziati accessi, ispezioni, verifiche o altre attività amministrative di accertamento delle quali l'autore o i soggetti solidalmente obbligati, abbiano avuto formale conoscenza. Vedi esempio

Per l'abilitazione alla ricerca e raccolta dei tartufi non è prevista una tassa di rilascio ma è dovuta ogni anno la tassa di rinnovo. Gli importi dovuti per l'anno in corso sono i seguenti:
Raccolta Tartufi 50,62 €
 

Per informazioni più dettagliate circa le tasse di concessione regionale:
Tel. 06-51684370 martedì e giovedì dalle ore 9.00 alle ore 13.00
Indirizzi di posta elettronica:
mdagostino@regione.lazio.it
bmelchiorri@regione.lazio.it

lmpiccirilli@regione.lazio.it


Per informazioni più dettagliate sul, procedimento di rimborso su istanza di parte:
Tel. 06-51684361 dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00
Indirizzo di posta elettronica: vlazzaro@regione.lazio.it.

L'indirizzo cui inviare documentazione attinente è il seguente:
Regione Lazio – Direzione Regionale Programmazione Economica, Bilancio, Demanio e Patrimonio
Area Tributi, Finanza e Federalismo
Via Rosa Raimondi Garibaldi, 7
00145 ROMA

Indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC): federalismofiscale@regione.lazio.legalmail.it
Indirizzo: Regione Lazio - Direzione Regionale Programmazione Economica, Bilancio, Demanio e Patrimonio
Area Tributi, Finanza e Federalismo
Via Rosa Raimondi Garibaldi, 7 - 00145 Roma.