Sei in: Home \ tributi \ irba (imposta regionale sulla benzina per autotrazione)

IRBA (Imposta Regionale sulla Benzina per Autotrazione)

L'imposta regionale sulla benzina per autotrazione (IRBA), istituita con l'art. 3 della L.R. 19-2011, è entrata in vigore il 1° gennaio 2012. L'IRBA si applica sulla benzina per autotrazione erogata dagli impianti di distribuzione ubicati nel territorio regionale, ivi compresi quelli destinati ad uso privato.

Chi paga

L'imposta è dovuta dal concessionario o titolare dell'autorizzazione dell'impianto di distribuzione del carburante o, per loro delega, dalla società petrolifera che sia unica fornitrice del suddetto impianto, in virtù della delega.

Quando e come si paga

Quando si paga

Si provvede al pagamento dell'IRBA mediante:
  1. il pagamento di rate mensili di acconto commisurate alla quantità di prodotto fatturata nel mese di riferimento di cui all'articolo 1, comma 1, lettera d) del decreto ministeriale 30 luglio 1996 del Ministero delle Finanze. Il versamento dell'IRBA è effettuato entro il mese successivo a quello di riferimento. Qualora tale termine cada in un giorno festivo o di sabato, i termini si intendono prorogati al primo giorno lavorativo utile.
  2. eventuale versamento a conguaglio. Le operazioni di conguaglio sono effettuate dai soggetti obbligati, sulla base dei dati comunicati dall'Agenzia delle Dogane ai sensi dell'articolo 3, comma 6 della L.R. 19-2011, entro 30 giorni dalla comunicazione dei dati da parte della Regione Lazio ai medesimi soggetti obbligati, confrontando l'importo determinato ai sensi dell'articolo 4 della L.R. 19-2011 con le rate di acconto versate di cui al punto 1. Le somme eventualmente versate in eccedenza sono detratte dal versamento della prima rata di acconto utile e, ove necessario, dalle rate successive.

Come si paga

In conformità a quanto stabilito dall'articolo 3, comma 4 della L.R. 19-2011, sono di seguito riportate le modalità attraverso le quali è possibile provvedere al versamento mensile dell'IRBA.

Bonifico bancario
C/c bancario n. 000400000292 intestato a "Regione Lazio"
IBAN: IT03M0200805255000400000292
presso Unicredit Spa, filiale 30151, via Rosa Raimondi Garibaldi 7 - 00145 Roma

Bollettino c/c postale
Bollettino c/c postale n. 1003924618 intestato a "Regione Lazio - Imposta Regionale
sulla Benzina per Autotrazione - Irba - Via Rosa Raimondi Garibaldi n.7, 00145 - Roma"
IBAN: IT88G0760103200001003924618

Nella causale è necessario riportare:
a) la dicitura "IRBA";
b) l'indicazione del periodo mensile di riferimento per il quale è effettuato il versamento dell'IRBA;
c) nel caso di soggetto titolare di un'unica autorizzazione di impianto di distribuzione, il codice ditta rilasciato dall'ufficio delle Dogane per l'impianto di distribuzione di carburante.

Quanto si paga

 L'IRBA si applica sulla benzina per autotrazione erogata dagli impianti di distribuzione ubicati nel territorio regionale, ivi compresi quelli destinati ad uso privato.

La base imponibile dell'IRBA è commisurata ai quantitativi di benzina erogati dagli impianti

di distribuzione di carburante ubicati nel territorio regionale che risultano dal registro di carico e scarico di cui all'articolo 3 del decreto legge 5 maggio 1957, n. 271 , convertito, con modificazioni, dalla legge 2 luglio 1957, n. 474, e successive modificazioni.

La misura dell'IRBA è determinata in euro 0,0258 per litro di benzina.

Adempimenti comunicativi

I nuovi soggetti obbligati di cui all’art. 5, comma 1  L.R. 19-2011 sono tenuti a comunicare tempestivamente alla Regione, anche in formato elettronico tramite il modello A allegato, i dati identificativi del concessionario o titolare dell’autorizzazione dell’impianto di distribuzione, i dati relativi all’ubicazione dell’impianto, il codice ditta rilasciato dall’ufficio delle Dogane per l’impianto di distribuzione di carburante nonché a trasmettere copia dell’eventuale atto di delega.
Sarà cura di tutti i soggetti obbligati comunicare tempestivamente alla Regione eventuali variazioni relative:

a. al soggetto concessionario o titolare dell’autorizzazione dell’impianto di distribuzione;
b. all’apertura o chiusura dell’attività da parte del soggetto concessionario o titolare dell’autorizzazione dell’impianto di distribuzione;
c. alla concessione o revoca delle eventuali deleghe.

Resta comunque fermo l'obbligo di presentazione da parte del soggetto passivo del tributo  della dichiarazione annuale relativa all’imposta regionale sulla benzina per autotrazione, prevista dall’art. 3, comma 13, della legge 28 dicembre 1995, n. 549 e dal correlato D.M. 30 luglio 1996 per l’anno 2019.

La dichiarazione deve essere elaborata secondo il contenuto minimo previsto dal D.M. 30 luglio 1996. L’obbligo di presentazione deve essere assolto sia nei confronti dei competenti Uffici dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, che nei confronti della Regione Lazio. Per i casi di omessa o tardiva presentazione delle dichiarazioni, il D.lgs. 26 ottobre 1995, n. 504, individua specifiche sanzioni.

Ravvedimento operoso

L’istituto del ravvedimento operoso consente di regolarizzare le violazioni ed omissioni tributarie.

Le regole del ravvedimento operoso sono disciplinate dall’art. 13 del D.Lgs. 18 dicembre 1997, n.472 e s.m.i..

Il pagamento della sanzione ridotta deve essere eseguito contestualmente alla regolarizzazione del pagamento del tributo o della differenza, quando dovuti, nonché al pagamento degli interessi moratori calcolati al tasso legale con maturazione giorno per giorno.

Sanzioni

In caso di omesso, insufficiente o tardivo versamento dell'IRBA entro il termine previsto da parte del soggetto obbligato, la Regione applica la sanzione amministrativa pari al 100 per cento dell'imposta non versata, ai sensi dell'articolo 3, comma 13, della legge 549-1995, oltre agli interessi di mora.

Contenzioso

Le eventuali istanze di autotutela, reclamo o ricorso avverso gli atti di accertamento adottati dall'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, competente in materia, devono essere notificate all'Agenzia stessa.

Contatti

Per informazioni più dettagliate circa l’Imposta sulla Benzina per Autotrazione:
Tel. 06-51685696
dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00

Indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC): 

federalismofiscale@regione.lazio.legalmail.it

Indirizzo: Regione Lazio - Direzione Regionale Bilancio, Governo Societario, Demanio e Patrimonio
Area Tributi, Finanza e Federalismo
Via Rosa Raimondi Garibaldi, 7 - 00145 Roma