Sei in: Home \ urbanistica \ piano territoriale paesistico regionale (ptpr) \ "variante di integrazione al ptpr approvato – pubblicazione"

"Variante di integrazione al PTPR Approvato – Pubblicazione"

Con la DGR n. 49 del 13 febbraio 2020 la Giunta Regionale ha Adottato la variante di integrazione del Piano Territoriale Paesistico Regionale (PTPR), ai sensi dell’articolo 23 della L.R. n. 24 del 6 luglio 1998 ed in ottemperanza degli artt. 135, 143 e 156 del D.Lgs. n. 42/2004, inerente alla rettifica e all’ampliamento dei beni paesaggistici di cui all’articolo 134, comma 1, lettere a), b) e c), del medesimo D.Lgs. n. 42/2004, contenuti negli elaborati del PTPR approvato con DCR n. 5 del 2 agosto 2019. 

L’integrazione si compone dei seguenti elaborati: 
  • Allegato 1 - beni paesaggistici di cui all’articolo 134, comma 1, lettera b), all’integrazione e rettifica dei beni areali, puntuali e lineari di interesse archeologico;
  • Allegato 2 - beni paesaggistici di cui all’articolo 134, comma 1, lettera c), relativamente all’integrazione degli “insediamenti urbani storici e relativa fascia di rispetto”;
  • Allegato 3 - beni paesaggistici di cui all’articolo 134, comma 1, lettera c), relativamente alla rettifica degli “insediamenti urbani storici e relativa fascia di rispetto;
  • Allegato 4 - beni paesaggistici di cui all’articolo 134, comma 1, lettera c), relativamente alla rettifica dei “borghi dell’architettura rurale e beni singoli dell’architettura rurale e relativa fascia di rispetto;
  • Allegato 5 - beni paesaggistici di cui all’articolo 134, comma 1, lettera c), relativamente alla rettifica dei “beni testimonianza dei caratteri identitari vegetazionali, geomorfologici e carsico-ipogei e relativa fascia di rispetto;
  • Allegato 6 richieste di precisazione e rettifica, relativamente alle ulteriori istanze pervenute, 1) corsi di acqua pubblica, articolo 142 comma 1 lettera c) sottoposti a tutela ai sensi dell’art. 36 delle norme PTPR: S.Andrea al Garigliano, Vallemaio - “rio San Pancrazio”; Castro dei Volsci  -“Fosso del Frasso”; Alatri - “fosso Cavariccio”, “fosso di val Lucera”; Genzano, Velletri - “fosso dei Prefetti”; Roma - “fosso delle Grotte”; 2) coste lacuali, articolo 142 comma 1 lettera b) sottoposte a tutela ai sensi dell’art. 35 delle norme PTPR: Tivoli “lago di San Giovanni”; Fara in Sabina - “Lago di Baccelli”; Civitavecchia - “Bacino del Fosso del Prete”; 3) Parchi e Riserve naturali articolo 142 comma 1 lettera f) sottoposti a tutela ai sensi dell’art. 38 delle norme PTPR: Roma – “Monumento Naturale Lago ex Snia Viscosa”; Roma, località Castel di Decima, individuazione area con privilegio di extraterritorialità; 4) Beni Dichiarativi, articolo 134, comma 1, lettera a) sottoposti a tutela ai sensi dell’art. 8 delle norme PTPR: Fara in Sabina - DGR “Valle del Tevere”,
la presente deliberazione è pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Lazio n. 15 del 20 febbraio 2020 affissa presso l'albo pretorio dei Comuni e delle Province del Lazio per tre mesi.

Durante il periodo di affissione chiunque vi abbia interesse può presentare osservazioni limitatamente alle integrazioni e rettifica dei beni paesaggistici direttamente al comune territorialmente competente. L’integrazione dei beni paesaggistici comporta, a decorrere dal giorno successivo a quello di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio del presente provvedimento, come previsto dall’articolo 143, comma 9, del D.lgs. 42 del 2004 e dall’articolo 23 bis della legge regionale 24/1998, per gli interventi indicati nelle norme del PTPR approvato che ricadono nei medesimi beni paesaggistici, l’applicazione delle disposizioni di tutela del PTPR medesimo e l’assoggettamento all’autorizzazione paesaggistica di cui all’articolo 146 del citato D.lgs. 42 del 2004.