Sei in: Home \ urbanistica \ vigilanza e abusivismo \ vigilanza urbanistico - edilizia

Vigilanza urbanistico - edilizia

Il D.P.R. n 380/2001 al titolo IV ha recepito il sistema di vigilanza e di controllo degli abusi edilizi previsto nella legge n. 47/1985. La Regione Lazio, da parte sua, ha emanato la legge regionale n. 15/2008 nel rispetto dei principi contenuti nella legge statale.

La legge regionale n. 15/2008 prevede che la Regione eserciti la vigilanza e il controllo sull’attività urbanistica ed edilizia dei Comuni al fine di verificare il rispetto delle norme soprattutto per quanto riguarda la corretta adozione dei provvedimenti repressivi degli abusi.

In particolare, la Regione:
  • segnala al Comune interessato situazioni, rilevate anche sulla base di esposti dei cittadini, di presunta violazione delle norme urbanistico-edilizie che non risultano dagli elenchi degli abusi edilizi che i Comuni trasmettono mensilmente ai sensi dell’art. 10 della LR n. 15/2008;
  • su segnalazione dei cittadini o sulla base di verifiche d’ufficio, può svolgere indagini documentali nelle situazioni di rilevante gravità in relazione al paesaggio, ad aree vincolate e all’assetto urbanistico-edilizio del territorio, individuate sulla base di criteri stabiliti con la deliberazione della Giunta regionale n. 137 del 16/03/2021;
  • verifica la corretta trasmissione degli elenchi mensili degli abusi da parte delle Amministrazioni Comunali attraverso il Sistema Informativo Geografico per l’Abusivismo Edilizio (SIGAE), introdotto dalla delibera di Giunta Regionale n. 8 del 19/01/2016.

NORMATIVA