Verifica di Assoggettabilità a VAS

Ha lo scopo di valutare se i piani o le modifiche di piani, possano aver effetti significativi sull'ambiente e devono essere sottoposti alla fase di valutazione ambientale strategica, considerato il diverso livello di sensibilità ambientale delle aree interessate e riguarda:

-       Piani e programmi delineati dall’art. 6 co. 2 del d. Lgs. 152/2006 e s.m.i. ma che determinano l'uso di piccole aree a livello locale e per le modifiche minori dei piani e dei programmi

“per i piani e i programmi di cui al comma 2 che determinano l'uso di piccole aree a livello locale e per le modifiche minori dei piani e dei programmi di cui al comma 2, la valutazione ambientale è necessaria qualora l'autorità competente valuti che producano impatti significativi sull'ambiente, secondo le disposizioni di cui all'articolo 12.”

-       Piani e programmi diversi che definiscono il quadro di riferimento per l'autorizzazione dei progetti, (art. 6 co. 3bis)

“L'autorità competente valuta, secondo le disposizioni di cui all'articolo 12, se i piani e i programmi, diversi da quelli di cui al comma 2, che definiscono il quadro di riferimento per l'autorizzazione dei progetti, producano impatti significativi sull'ambiente (anche non da sottoporre a Verifica di Assoggettabilità a VIA o Valutazione Impatto Ambientale)”

La procedura - definita all’art. 12 del D. Lgs. 152/06 e ss. mm. ii. - ha una durata complessiva di 90 giorni e si compone delle seguenti fasi:
  1. Trasmissione da parte dell’Autorità Procedente del Rapporto Preliminare, che comprende una descrizione del piano o programma e le informazioni e i dati necessari alla verifica degli impatti significativi sull'ambiente dell'attuazione del piano o programma;
  2. Identificazione dei Soggetti Competenti in materia Ambientale (SCA);
  3. Acquisizione dei pareri degli SCA (con eventuale conferenza) entro 30 giorni;
  4. Emissione del provvedimento di verifica, obbligatorio e vincolante.