Sei in: Home \ la giunta regionale \ sartore
    assessore sartore
    ALESSANDRA SARTORE
    Assessore Politiche del Bilancio, Patrimonio e Demanio
    Laureata in giurisprudenza presso l'Università degli studi di Perugia, ha conseguito il Diploma di specializzazione in Diritto Amministrativo e scienze dell'amministrazione presso l'Università Federico II di Napoli.

    Ha conseguito l'abilitazione professionale all'insegnamento per la classe relativa a Discipline Giuridiche ed Economiche.

    E' iscritta al registro dei revisori contabili dal 1995.

    Nel 1978 ha iniziato la sua carriera al servizio dello Stato presso il Ministero per i beni e le attività culturali, e dal 1985 presso il Ministero del tesoro - Ragioneria generale dello Stato.

    Nel medesimo Ministero, nel 1996, diviene per concorso dirigente dei Servizi Ispettivi di Finanza e dal 2001 è dirigente generale presso la Ragioneria generale dello Stato.

    Ha coordinato, di recente, i gruppi di lavoro per l'adeguamento dei sistemi contabili delle amministrazioni pubbliche.

    Dal 2011 al 2013 è stata anche consigliere giuridico del Ministro per la coesione territoriale.

    Ha ricoperto cariche nell'ambito di organismi di controllo in rappresentanza del Ministero dell'economia e delle finanze.

    Ha svolto docenze in materia di finanza pubblica ed ha fatto parte di comitati e gruppi di lavoro su varie tematiche di finanza pubblica.
    assessore sartore
    ALESSANDRA SARTORE
    Assessore Politiche del Bilancio, Patrimonio e Demanio
    Via Rosa Raimondi Garibaldi , 7 - 00145
    Piano 7 - Assessorato al Bilancio
    E-mail: assbilancio@regione.lazio.it
    Telefono: 0651683592 - Fax: 0651684245


    Segreteria Assessore Politiche del bilancio, Patrimonio e demanio

    CASE CANTONIERE: AL VIA I PROGETTI DI RECUPERO

    È terminato il percorso di assegnazione delle case cantoniere: i Comuni potranno ora procedere con i loro progetti di recupero per un uso pubblico, sociale e culturale degli spazi

    01/04/2015 - La Regione concede a canone agevolato le case cantoniere ex ANAS di proprietà della Regione ai primi 24 Comuni che hanno risposto al bando.
    I Comuni potranno mettere in campo i progetti di recupero.
    Con la conclusione del percorso di assegnazione i Comuni potranno procedere con i loro progetti per un uso pubblico, sociale e culturale degli spazi. Prevista per i prossimi giorni la stipula dei contratti.

    “La delibera approvata oggi è un importante passaggio nell’ambito del bando di valorizzazione delle Case cantoniere. Abbiamo concluso tutto l’iter amministrativo e non resta quindi che stipulare i contratti con i singoli Comuni” – lo ha detto Alessandra Sartore, Assessore al Bilancio, Patrimonio e Demanio.

    Vai qui per tutte le informazioni su dove si trovano le Case cantoniere assegnate e quali sono i progetti che verranno realizzati
     

    RICERCA