Il Servizio Civile tra i libri - La storia di Flavio

flavio luana digital library sitoFlavio ha trovato nel Servizio Civile la sintesi delle sue passioni. Il progetto Digital Library, in cui è impegnato dallo scorso settembre, gli permette di restare immerso nel suo ambiente naturale: la biblioteca. “Mi ero appena laureato” - racconta - “ed ero alla ricerca di una soluzione che mi permettesse di proseguire negli studi. L’uscita del bando di Servizio Civile ha coinciso perfettamente con i tempi, oltre che con i miei interessi.
Un impegno che trova slancio, oltre che negli obiettivi del progetto, anche nelle motivazioni che sono alla base del suo impegno civico.

Occuparsi della conservazione e della diffusione della cultura, anche attraverso i libri, è uno dei modi per dare concretezza all’idea della difesa non armata della patria, a cui da sempre sono legato.”
Il progetto - in cui Flavio è coinvolto insieme ad altri 12 volontari con i quali ha seguito una formazione tecnica specifica - ha l’obiettivo finale di ampliare la fruizione di molti testi, che per diversi motivi rischierebbero di non poter essere consultati. “Il mio ruolo” - spiega - “consiste nel digitalizzare alcuni libri. Un compito meno “meccanico” di quanto appaia: richiede cura e dedizione nella riproduzione dei testi, che deve essere il più fedele possibile. É un modo per annullare le distanze, rendendo più facile la consultazione, oltre che conservare, testi preziosi e antichi. Naturalmente la mia passione per i libri facilita questo compito!” Una passione condivisa anche con Loredana, Operatore Locale di Progetto, che lo accompagna in questo percorso. “Attraverso il Servizio Civile i ragazzi hanno l’opportunità di mettere a fuoco quello che realmente li interessa e li appassiona” - dice - “La biblioteca in questo senso rappresenta un luogo ideale: attraverso i libri si può conquistare una conoscenza approfondita e un sapere più vasto, che aiuta a fare scelte consapevoli e mature.
Una chiarezza di idee che Flavio sembra già possedere. Alla domanda su cosa vorrebbe fare al termine di questo anno, risponde senza esitazione “Vorrei fare il ricercatore o il docente, motivo per cui ho scelto questo progetto.. Un’esperienza in cui mi sento responsabilizzato e dove trovo continuità tra le mie aspirazioni e le mie passioni.” - E conclude - “Non sempre il progetto conquista il volontario… ma questo non è il mio caso!

 

Visualizza tutte leStorie