Le competenze nel Servizio Civile

 

Identificare e valorizzare le competenze maturate durante l’anno di servizio civile rientra nel più ampio dibattito lanciato da molti paesi europei e dall’UE sul riconoscere e valorizzare le competenze e gli apprendimenti formali non formali e informali.

Nel Servizio Civile Nazionale il ruolo formativo dell’esperienza è riconosciuto per legge.
Il comma e) dell’articolo 1 della legge 64/2001 vuole che il Servizio Civile Nazionale contribuisca alla formazione “civica, sociale, culturale e professionale” dei giovani. La valenza professionalizzante del Servizio Civile (e della sua dimensione formativa) ne è dunque principio fondante.

Fare il volontario nel Servizio Civile Nazionale è infatti un’attività ad alta integrazione, cioè ad alto tasso di collaborazione, ed è il risultato dell’esercizio di molteplici competenze chiave o di cittadinanza.

Ma quali sono le competenze chiavi che si possono sviluppare durante l’anno di Servizio?

Ogni progetto di SCN sarà caratterizzato da sue specificità e svilupperà specifiche competenze trasversali ma a queste si possono aggiungere ed invididuare competenze riconducibili agli 8 ambiti di competenze chiave indicati nella Raccomandazione Unione Europea Dicembre 2006:

  • Comunicazione nella madrelingua
  • Comunicazione nelle lingue straniere
  • Competenza matematica e competenze di base in scienza e tecnologia
  • Competenza digitale
  • Imparare ad imparare
  • Competenze sociali e civiche
  • Spirito di iniziativa e imprenditorialità
  • Consapevolezza ed espressione culturale