Chi può accedere


Enti pubblici e privati senza fini di lucro

Associazioni, Onlus, Cooperative, Consorzi. Enti religiosi, Fondazioni, Istituti scientifici e di ricerca, Enti locali (Comuni e Province), Aziende sanitarie e ospedaliere, Università, Istituti scolastici, Comunità montane..

Per diventare un Ente di Servizio Civile è necessario accreditarsi all’Albo Regionale del Lazio, solo dopo sarà possibile partecipare ai Bandi per la presentazione di progetti di Servizio Civile Nazionale e coinvolgere i giovani nelle attività dell’Ente.


Giovani di 18-28 anni

I giovani cittadini dell'Unione Europea e cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti che al momento della domanda abbiamo un’età compresa tra i 18 (compiuti) e i 29 anni (non compiuti), che godano dei diritti civili e politici e che siano privi di condanne penali.
I requisiti di partecipazione devono essere validi alla data di presentazione delle domande e mantenuti sino al termine del servizio, ad eccezione dei limiti di età.

Chi sceglie di impegnarsi nel Servizio Civile volontario, sceglie di vivere un'esperienza significativa di solidarietà, di promozione dei diritti sociali e umani, di contatto con la comunità locale che potrà arricchire il bagaglio di conoscenze e competenze nella prospettiva di una crescita personale sul piano culturale e professionale.

Motivi di esclusione

Non possono presentare domanda di partecipazione :
• gli appartenenti ai corpi militari e alle forze di Polizia; 
• i cittadini condannati con sentenza di primo grado per delitti non colposi commessi mediante violenza contro persone o per delitti riguardanti l’appartenenza a gruppi eversivi o di criminalità organizzata; 
• i giovani che già prestano o abbiano prestato servizio in qualità di volontari ai sensi della Legge 6 marzo 2001, n. 64; 
• i giovani che abbiano interrotto il servizio civile prima della scadenza; 

• i giovani che abbiano in corso con l’Ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, ovvero che abbiano avuto; tali rapporti, nell’anno precedente, di durata superiore a 3 mesi; 
• i giovani che non hanno compiuto 18 anni o superato i 28 anni.