Sei in: Home \ Cosa fare per i soggetti ospitanti

TIROCINI ON LINE

PROMUOVI UN TIROCINIO

OSPITA UN TIROCINANTE

Cosa fare per i soggetti ospitanti

Per attivare un tirocinio occorre che venga stipulata una convenzione tra soggetto ospitante e soggetto promotore e che venga redatto un progetto formativo che firmerÓ anche il tirocinante. Il progetto formativo, in particolare, rappresenta il documento di riferimento per reperire tutte le informazioni inerenti:

gli obiettivi del tirocinio

le caratteristiche del tirocinio

gli obblighi, i diritti e i doveri dei soggetti che partecipano allo svolgimento del tirocinio.

 

Per rendere pi¨ agevole le procedure di attivazione del tirocinio, la Regione Lazio rende disponibile questa checklist come strumento di supporto per gli operatori.

La checklist Ŕ pensata e costruita in base a quanto disciplinato dalla DGR 199/2013, ma non si sostituisce ad essa. Tutti i soggetti interessati, dunque, possono utilizzare la checklist secondo le proprie necessitÓ, ma debbono sempre far riferimento alla delibera regionale, ai suoi allegati, e alle FAQ che la Direzione aggiorna in base alle richieste di chiarimento che pervengono da tutti gli stakeholder del mercato del lavoro.

 

Per la stipula della convenzione.

Le informazioni fondamentali richieste riguardano:

i dati anagrafici del soggetto promotore, comprensivi di Codice Fiscale o Partita Iva;

i dati anagrafici del soggetto ospitante, comprensivi di Codice Fiscale o Partita Iva;

quale dei due soggetti (o un eventuale terzo) assumerà a suo carico gli obblighi di copertura

assicurativa INAIL e RC in favore del tirocinante;

la durata della convenzione (massimo 36 mesi).

 

Per la stesura del progetto formativo

Le informazioni fondamentali richieste riguardano:

i dati anagrafici del soggetto promotore, comprensivi di Codice Fiscale o Partita Iva;

i dati anagrafici del soggetto ospitante, comprensivi di Codice Fiscale o Partita Iva;

i dati anagrafici del tirocinante, comprensivi di Codice Fiscale;

la condizione attuale del tirocinante (es. disoccupato, diplomato, neolaureato, ecc.);

i dati anagrafici del tutor designato dal soggetto promotore, comprensivi di Codice Fiscale.

È obbligatorio allegare il curriculum vitae del tutor;

i dati anagrafici del tutor designato dal soggetto ospitante, comprensivi di Codice Fiscale. È

obbligatorio allegare il curriculum vitae del tutor e una dichiarazione relativa alla natura del

rapporto con il soggetto ospitante (es. dipendente, consulente, altro…);

orario settimanale previsto dal tirocinio che deve essere conforme con il CCNL applicato dal

soggetto ospitante nel settore lavorativo dove verrà svolto il tirocinio;

il codice ATECO del settore di attività economica del soggetto ospitante;

il codice CP ISTAT dell’area professionale di riferimento per lo svolgimento del tirocinio;

il numero di lavoratori subordinati operanti nella sede del tirocinio al momento della sua

attivazione;

estremi identificativi delle assicurazioni INAIL e RC verso terzo, da stipulare in favore

del tirocinante;

il codice della figura professionale di riferimento del Repertorio della Regione Lazio

approvato con Delibera della Giunta regionale, 11 settembre 2012, 452 ed eventuale

livello EQF.

Suggerimento: il repertorio regionale, per ogni figura professionale, reca anche, tra le altre

informazioni:

l’area professionale di riferimento;

il CP ISTAT di riferimento;

la definizione della competenza collegata.

 


Documenti

 

Checklist di controllo

 

Presentazione dell'applicativo