Sei in: Home \ la giunta regionale \ smeriglio
    assessore smeriglio
    MASSIMILIANO SMERIGLIO
    Vicepresidente
    Assessore Formazione, Diritto allo Studio, Università e Ricerca, Attuazione del Programma
    “Massimiliano Smeriglio, nel corso del proprio percorso accademico professionale e istituzionale, ha approfondito il rapporto tra welfare, processi di apprendimento e partecipazione democratica. Con particolare attenzione al rapporto tra dimensione europea e quella delle città. Il municipalismo europeo come spazio per la ricostruzione del legame sociale e il rilancio delle politiche di redistribuzione. La città come luogo del mutuo aiuto e del principio di sussidiarietà. I cittadini come protagonisti di politiche pubbliche non necessariamente di stampo statale. La continua ricerca di metodologie e strumenti per migliorare i processi di partecipazione e di empowerment lo ha portato a sviluppare un percorso professionale composto da diversi incarichi accademici e di gestione delle istituzioni repubblicane”

    Sì è laureato in Lettere-Storia Moderna presso l'Università La Sapienza di Roma; ha conseguito un Master in Comunicazione presso l'ICEI.

    Ha seguito i corsi di formazione del Ministero del Lavoro per “operatore della comunicazione”, “esperto in risorse umane” e per “progettisti di formazione”, ed il corso di perfezionamento in “tecnologie per l’insegnamento” presso l'Università degli Studi Roma Tre.

    Dal 2000 al 2013 è stato Docente di “Organizzazione aziendale e Legislazione dei servizi sociali” presso la facoltà di Scienze della Formazione - Università degli Studi Roma Tre.

    Dal 2003 al 2007 è stato Docente di “Economia delle imprese e dei servizi” presso la facoltà di Scienze della Formazione - Università degli Studi Roma Tre.

    Ha lavorato per diverse imprese ed enti nel settore della formazione, comunicazione d'impresa e gestione delle risorse umane.

    Ha pubblicato numerosi saggi e tre romanzi, "Garbatella combat zone", "Suk ovest - banditi a Roma" e “Per Quieto Vivere”.

    Giornalista, ha collaborato con diverse testate.

    Dal 2001 al 2006 è stato Presidente dell'XI Municipio di Roma.

    Dal 2006 al 2008 Deputato della Repubblica.

    Dal 2008 al 2013 Assessore al Lavoro e alla Formazione presso la Provincia di Roma.

    In seguito alla nomina a Vicepresidente della Regione Lazio, nel 2013, ha rinunciato all'incarico da deputato della Repubblica (eletto nel collegio Lazio 1).

    A marzo del 2018 ha ricevuto la conferma della nomina a Vicepresidente della Regione Lazio e Assessore alla Formazione, Diritto allo Studio, Università e Ricerca, Attuazione del Programma.

    OFFICINA DELLE ARTI PIER PAOLO PASOLINI, UN’OPPORTUNITÀ PER TANTI GIOVANI

    Laboratori, sale prova, sale registrazioni e un teatro con oltre 200 posti: da questo innovativo Laboratorio di Alta Formazione del teatro, della canzone e del multimediale aperto dalla Regione Lazio, dove si è appena concluso il primo biennio formativo, sono usciti quasi 150 professionisti

    14/06/2017 - Concluso il primo biennio del laboratorio creativo e hub culturale della Regione Lazio ‘Officina delle arti Pier Paolo Pasolini’si tratta della prima scuola di formazione dedicata a uno dei più grandi autori del nostro Paese. La Regione ha recuperato e rilanciato un luogo di Roma, trasformandolo in una sede all’avanguardia con laboratori, sale prova, sale registrazioni e un teatro con oltre 200 posti, restituendo alla comunità uno spazio dove fare cultura, formazione e creare aggregazione.

    Un’ esperienza straordinaria: in questi 3 anni da qui sono usciti quasi 150 professionisti nei settori del teatro, della canzone del multimediale e che sta diventando un punto di riferimento importante non solo a Roma e nel Lazio. Un grande successo che ci spinge, dopo la sperimentazione del primo anno e i successivi corsi biennali, ad attivare per il prossimo anno un corso di formazione che durerà tre anni.

    Il bilancio di questi due anni è estremamente positivo:
    • 75 allievi divisi in tre sezioni di studio: canzone, teatro e multimediale, si sono misurati con una programmazione  molto intensa. 14 spettacoli e 13 incontri pubblici con grandi artisti, e tutti hanno avuto un’altissima partecipazione – oltre 4.500 persone solo negli ultimi cinque mesi;
    • molti studenti della sezione canzone hanno pubblicato il loro primo lavoro proprio durante quest’ultimo anno scolastico iniziando così un personale percorso artistico;
    • la sezione teatro ha messo in piedi ben quattro spettacoli che vivranno anche al di fuori del corso;
    • il corso di multimediale ha partecipato a una serie di iniziative, come il meeting promosso dal progetto Abc della Regione Lazio a Cassino - e ha inoltre collezionato diversi premi in vari contest.
    "Questa è una realtà nuova che nel campo del teatro e della musica sta dando una opportunità a
    tante ragazze e ragazzi. È un  bel modo di investire risorse europee nei confronti di una nuova generazione – parole del presidente,  Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: è un altro luogo romano di produzione culturale che prima non c'era ed oggi c'è. Siamo contenti che in questo caso si faccia puntando sui giovani che hanno il diritto di vedere realizzata la propria vita senza dover chiedere favori a nessuno. Oggi è un'altra scommessa vinta", ha detto ancora Zingaretti.

    “Vogliamo rafforzare la parte formativa passando dal biennio al triennio, c'è bisogno di un ulteriore anno fatto di esperienze professionali, stage e quindi anche le risorse a disposizione aumenteranno e saranno circa 3 milioni per il prossimo triennio"- così il vicepresidente, Massimiliano Smeriglio, che ha aggiunto: l'idea è di fare di questo luogo un hub culturale, capace di ospitare gli artisti residenti: c'è stato Max Gazze', c'è Daniele Silvestri che sta preparando qui il suo prossimo concerto”.
     
    assessore smeriglio
    MASSIMILIANO SMERIGLIO
    Vicepresidente
    Assessore Formazione, Diritto allo Studio, Università e Ricerca, Attuazione del Programma

    RICERCA