menù principale per la navigazione

  1. menù argomenti correlati
  2. contenuto della pagina
  3. servizi
Siete qui: Homepage /

9° Censimento generale dell'Industria e dei servizi. Rilevazione sulle istituzioni pubbliche


L’Istituto nazionale di statistica (ISTAT) con propria circolare n. 1/IPS n. prot. 21614 del 16/07/12 ha condotto, con la collaborazione degli Uffici di Statistica delle Regioni, la “Rilevazione sulle Istituzioni pubbliche” nell’ambito del Censimento generale dell’industria e servizi 2011 (Sito ufficiale Istat della rilevazione: https://indata.istat.it/cis2011ipfase2/index.php?pas=1).
La raccolta dei dati, organizzata e coordinata dall’Ufficio Sistema Statistico Regionale,si è svolta dal 15 ottobre al 20 dicembre 2012.
L’indagine di interesse pubblico è inserita nel Programma statistico nazionale 2011-2013 (cod. IST-02380) approvato con DPCM del 31 marzo 2011 (G.U. n 178 del 2 agosto 2011).

I risultati del 9° Censimento generale dell'industria e dei servizi
L'Istat ha pubblicato a luglio 2013 i dati e i risultati del Censimento, raggiungibili dal sito dedicato: http://censimentoindustriaeservizi.istat.it/istatcens/dati/
sul quale è stato reso disponibile il data warehouse del Censimento: i dati - riorganizzati in tabelle e resi disponibili in più formati - possono essere consultati, navigati, elaborati e riusati.

Note metolodolgiche e operative
Obiettivo dell'indagine

L’indagine si propone di acquisire un quadro informativo strutturale sulle caratteristiche funzionali, organizzative e territoriali del settore pubblico in Italia, centrato sulle unità istituzionali e sulle unità locali ad esse afferenti, valorizzando il contenuto informativo delle fonti amministrative.
A tale scopo l’Istat acquisisce informazioni tradizionali, ma anche dati relativi a nuove tematiche di interesse del settore, quali quelle relative all’amministrazione sostenibile, all’Ict ed alle modalità di erogazione dei servizi sul territorio. In tal modo si otterrà una rappresentazione statistica censuaria del settore pubblico in Italia con elevato livello di dettaglio territoriale.

Gli attori dell’indagine
L'Ufficio Sistema Statistico Regionale è il soggetto incaricato dall'ISTAT
per l'esecuzione del 9° Censimento generale dell’Industria e dei servizi. Rilevazione sulle istituzioni pubbliche.
Modalità di esecuzione dell'indagine
Il questionario MODELLO UNITA’ LOCALI è stato inviato ai Referenti delle singole Unità Locali, laddove nell’Unità Locale insista una sola Direzione Regionale o ai Direttori di tutte le Direzioni nel caso di Unità Locali con più di una Direzione Regionale. Per la definizione di Unità Locale fare riferimento al Glossario

Il questionario complessivo relativo a ciascuna Unità Locale, sarà compilato via Internet dall’Incaricato del coordinamento della rilevazione per l’Unità istituzionale, dr. Riccardo Nannini, dirigente dell’Ufficio Sistema Statistico Regionale.
La rilevazione è supportata da un software appositamente sviluppato.


Tipo di Indagine
L'indagine è di tipo censuario e riguarda la Regione Lazio e le sue Unità Locali

Tempi di realizzazione
L’Ufficio Sistema Statistico Regionale ha già rilevato, in una prima fase, tutte le Unità locali dell’Ente Regione Lazio.
La seconda e ultima fase, che ha avuto inizio il 1° ottobre 2012, terminerà il
20 dicembre 2012

Note per la compilazione:

quesiti 1.4 e 2.2: consultare il catalogatore dei servizi

quesito 1.8:  nel personale non dipendente va indicato se si tratta di: collaborazioni coordinate e continuative (CO.CO.CO.) o a progetto (CO.CO.PRO.); lavoro temporaneo (c.d. lavoro somministrato, ex interinale); altro con­tratto atipico. Nell’ambito del personale non dipendente vanno inclusi anche quei lavoratori che prestano attività formalmente di tipo volontario, ma che godono di un trattamento economico regolare, come i volontari del servizio civile. Si ricorda, infatti, che dal punto di vista fiscale e contributivo i volontari del servizio civile sono equiparati ai lavoratori parasubordinati (circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 24 del 10/06/2004).
NON VA INDICATO IL PERSONALE delle società in house o di altre società strumentali alla regione.

Quesito 2:  La sezione mira a conoscere il tipo di servizi erogati dall’istituzione, in particolare se l’istituzione pubblica è deputata a produrre beni e servizi a domanda collettiva (ad esempio, la giustizia o l’illuminazione pubblica) o se la sua offerta è volta a soddisfare la domanda individuale(di cittadini, imprese o di altre istituzioni).
Indipendentemente dalla natura dei servizi offerti, si vuole capire se l’istituzione pubblica si è dotata di carte dei servizi e con che modalità sono diffuse al pubblico.
Quesito 2.1:
Compiti di indirizzo e coordinamento
: sono orientati a individuare le linee di indirizzo e coordinamento dell’istituzione; sono definiti anche come attività di governo dell’istituzione;
Compiti di funzionamento: sono compiti di natura amministrativa e/o gestionale; sono strumentali al funzionamento dell’istituzione, indipenden­temente dalla specifica missione attribuita e senza che necessariamente si persegua l’erogazione di servizi finali al pubblico. Ne sono esempi la gestione del personale, della logistica e dei servizi di manutenzione, degli acquisti, del magazzino, ecc.
Compiti istituzionali: sono direttamente ed esclusivamente connessi con l’esercizio della missione formalmente assegnata all’istituzione. Si tratta di attività non rientranti nei casi precedenti, ovvero della fornitura di servizi che possono essere erogati su richiesta di singoli utenti, oppure in modo indistinto ad una collettività.
Quesito 2.2:
nel ‘n. unità di personale’ di ogni servizio VA INDICATO anche IL PERSONALE delle società in house o di altre società strumentali alla regione.

Consultare per ulteriori precisazioni e/o domande poco chiare la guida alla compilazione, il glossario, domande e risposte e i riferimenti normativi.

Al termine della compilazione inviare il questionario al seguente indirizzo:
      Dipartimento Istituzionale e Territorio
      Direzione Regionale Attività della Presidenza
      Area Innovazione Tecnologica, Gestione Sistemi Informativi e Statistici
      Ufficio SIStema STAtistico Regionale
.

Contatti
Per qualsiasi chiarimento, è possibile contattare la referente per la Rilevazione: d.ssa Laura Baldini  sia via mail(lbaldini@regione.lazio.it) che telefonicamente (06.5168.5759).

Allegati
torna al menù