Metodologia

Universo di riferimento

Il Sistema Conti Pubblici Territoriali produce informazioni con riferimento al Settore Pubblico Allargato che si compone di due universi:

  • la Pubblica Amministrazione (PA) che coincide fondamentalmente con la definizione della contabilità pubblica italiana ed è costituita da enti che, in prevalenza, producono servizi non destinabili alla vendita
  • il Settore Extra PA comprensivo di quei soggetti, centrali e locali, che producono servizi di pubblica utilità e sono controllati direttamente o indirettamente da Enti pubblici.

Natura dei dati e fonti

I dati CPT sono di tipo finanziario: i flussi rilevati sono articolati secondo una ripartizione per voce economica che riprende quella adottata nella compilazione dei bilanci degli enti pubblici che utilizzano il criterio della contabilità finanziaria, ricostruendo un quadro esaustivo di tutte quelle operazioni che generano movimenti monetari reali nel territorio regionale.

Categorie economiche

Le Categorie economiche adottate dal Sistema CPT sono:

  • spesa in conto capitale al netto delle partite finanziarie, ovvero al netto delle concessioni di crediti e anticipazioni e delle partecipazioni azionarie e conferimenti;
  • spesa corrente connessa allo sviluppo al netto delle partite finanziarie ed alla spesa corrente per la formazione professionale.

Classificazione settoriale

  • Amministrazione Generale
  • Difesa
  • Sicurezza pubblica
  • Giustizia
  • Istruzione
  • Formazione
  • Ricerca e Sviluppo (R. & S.)
  • Cultura e servizi ricreativi
  • Edilizia abitativa e urbanistica
  • Sanità
  • Interventi in campo sociale (assist. e benefit.)
  • Servizio idrico integrato
  • Fognature e depurazione Acque
  • Ambiente
  • Smaltimento dei rifiuti
  • Altri interventi igenico sanitari
  • Lavoro
  • Previdenza e integrazioni Salariali
  • Altri trasporti
  • Viabilità
  • Telecomunicazioni
  • Agricoltura
  • Pesca marittima e Acquicoltura
  • Turismo
  • Commercio
  • Industria e Artigianato
  • Energia
  • Altre opere pubbliche
  • Altre in campo economico
  • Oneri non ripartibili

Metodo di consolidamento

Nel Sistema Conti Pubblici Territoriali ciascun ente viene considerato quale erogatore di spesa finale attraverso l'eliminazione dei flussi di trasferimento intercorrenti tra gli enti appartenenti al medesimo livello di governo. Viene quindi effettuato un processo di consolidamento che consente di ottenere il valore complessivo delle spese direttamente erogate sul territorio regionale o delle entrate effettivamente acquisite senza il rischio di duplicazioni.

Area geografica

L'universo geografico di riferimento per i CPT è rappresentato dalle 19 Regioni italiane e dalle 2 Province autonome di Trento e Bolzano. Ciascuna unità territoriale è codificata secondo lo standard dei codici ISTAT al fine di facilitare la consultazione e garantire la confrontabilità con altre banche dati. Gli aggregati territoriali utilizzati abitualmente con i dati CPT fanno riferimento alle cinque macro-aree ISTAT:

  • Nord Occidentale: Piemonte, Valle d'Aosta, Lombardia, Liguria
  • Nord Orientale: Provincia Autonoma di Trento, Provincia Autonoma di Bolzano, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna
  • Centrale: Toscana, Umbria, Marche, Lazio Meridionale: Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria
  • Insulare: Sicilia, Sardegna

Ogni Nucleo Regionale si occupa esclusivamente del territorio di sua competenza. I dati vengono poi aggregati dal Nucleo Centrale.