NEI DINTORNI

Un tè con Raffaello

07-11-2019 / 19-12-2019

Oriolo Romano

Quanto largo e benigno si dimostri talora il cielo nell’accumulare in una persona sola l’infinite richezze de’ suoi tesori e tutte quelle grazie e’ più rari doni che in lungo spazio di tempo suol compartire fra molti individui, chiaramente poté vedersi nel non meno eccellente che grazioso Raffael Sanzio da Urbino…”.

Questo scrisse Giorgio Vasari nella sua opera, Le vite de’ più eccellenti pittori, scultori e architettori a proposito del maestro Raffaello Sanzio da Urbino del quale nel 2020 cade il Cinquecentenario della morte.

Ed è proprio per celebrare questo atteso evento che nell’esclusiva Sala degli Avi di Palazzo Altieri ad Oriolo Romano, nel viterbese, viene proposto il ciclo di conferenze dal titolo ARTè.

Aspettando Raffaello: storia, arte, tè e pasticcini, che in modo agile e discorsivo introducono il pubblico nel cuore delle future celebrazioni.

Si tratta di un format, conferenza –  tè – pasticcini, già consolidato dallo scorso anno e molto apprezzato da quanti hanno il desiderio di conoscere e apprendere l’arte in forme piacevoli e discorsive; l’idea infatti è quella di coccolare i visitatori e offrire loro la possibilità di incontrarsi, chiacchierare, ascoltare interessanti seminari, bere tè e assaporare buonissimi pasticcini.

Infatti la seconda edizione di questo “salotto culturale” coincide con alcuni giovedì di novembre e dicembre in cui il Polo Museale del Lazio dedica un ingresso gratuito a tutti gli aderenti all’iniziativa “#iovadoalmuseo”.

Oltre ai due incontri del 7 novembre e del 12 dicembre a cura del direttore di Palazzo Altieri, che affrontano i temi della giovinezza di Raffaello e della Roma al tempo del pittore, il 28 novembre l’argomento è l’ispirazione dall’antico nell’architettura di Raffaello e il 19 dicembre è di scena il Raffaello pittore di storie mitologiche nella sontuosa villa romana di Agostino Chigi, alla Lungara.

Quattro appuntamenti da non perdere, quattro occasioni da cogliere al volo rigorosamente non prima delle 17:00 l’ora fatidica del tè!

 

 

Dove si svolge l'evento