Ragione e Sentimento alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna

La Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea ha dato spazio nel suo Salone Centrale alla mostra “Ragione e Sentimento” che, riflettendo sulle collezioni che la compongono, pone un particolare accento sul XIX secolo.

 

Il titolo, chiaro omaggio all’opera letteraria della scrittrice inglese Jane Austen, evoca una complessità insita nelle radici della storia. La mostra espone circa 40 opere provenienti dalle collezioni della Galleria tra i quali i lavori di Tranquillo Cremona, Domenico Morelli, Giacomo Favetto, Medardo Rosso a cui si accostano opere di artisti contemporanei come Alessandro Piangiamore, Barbara Probst ed Emanuele Becheri.

 

Alla stregua di un romanzo, la mostra si concentra su un gioco strategico di silenzi e linguaggi espressi, strumenti sovversivi che presentano in potenza quello che non può essere raccontato. Chi osserva, guarda, deve leggere tra le righe e ricordare ciò che già sa.

 

Nella mostra il passato cede il posto al racconto della contemporaneità, muovendosi in quello spazio per l’appunto tra ragione e sentimento, non contaminabile come tra natura e rappresentazione dell’anima.

 

La mostra rimarrà accessibile fino al 5 maggio 2019. Per maggiori informazioni visitare il sito lagallerianazionale.com