INCONTRO IN CAMERA DI COMMERCIO DI ROMA SULLA STORIA DELL'INDUSTRIA NELLA CAPITALE

Si è svolto presso la Sala del Consiglio della Camera di Commercio di Roma il secondo incontro del ciclo “Lazio, regione d’impresa. Incontri sull’economia regionale”.

Organizzato dall’Assessorato allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Ricerca, Start-up e Innovazione della Regione Lazio, ha avuto per tema “L’industria a Roma: racconti dal dopoguerra a oggi”.

Obiettivo di questo ciclo di incontri è raccontare l'economia del Lazio e la vocazione regionale all’innovazione e alla ricerca, approfondendone in prospettiva storica le vicende imprenditoriali e produttive legate alle importanti risorse che operano sul territorio.

L’incontro, cui hanno partecipato esponenti del mondo associativo, produttivo e universitario della Capitale, oltre al sottosegretario allo Sviluppo Economico, Gian Paolo Manzella, è stato aperto dai saluti iniziali del segretario generale della Camera di Commercio di Roma, Pietro Abate, e dall’intervento dell’assessore allo Sviluppo Economico della Regione Lazio, Paolo Orneli, che ha ricordato che questo ciclo di incontri “è il frutto di una felice intuizione di Gian Paolo Manzella, fino a poco fa assessore allo Sviluppo Economico in Regione e adesso sottosegretario, sempre allo Sviluppo Economico”.

“Nell’incontro di oggi – ha poi aggiunto – cui hanno partecipato importanti attori economici del nostro territorio, abbiamo ascoltato un’interessante narrazione degli imprenditori e degli esperti del settore da cui emerge con chiarezza come Roma e il Lazio siano stati, e siano ancora oggi, dei territori di industria e ricerca storicamente rilevanti e fortemente competitivi in Europa.

Le tradizioni industriali della nostra regione ci raccontano di una forte e coraggiosa vocazione all’innovazione, nelle diverse caratterizzazioni produttive locali e siamo convinti che anche oggi è proprio tramite innovazione e ricerca che passa lo sviluppo dell’economia del nostro territorio”.

Grazia Pagnotta, storica e docente dell’Università Roma Tre, si è soffermata sul tema dell’eredità della Roma industriale tra il dopoguerra e oggi, attraverso un excursus storico ed economico che ha introdotto una tavola rotonda, moderata dal giornalista e autore di “Fabbrica Futuro” Diodato Pirone.

 

Al dibatto hanno partecipato i rappresentati delle realtà imprenditoriali del Lazio che, attraverso le loro storie di successo, hanno raccontato il percorso intrapreso negli anni, che passa anche attraverso il confronto con la competizione nazionale e internazionale tra settori consolidati ed emergenti.

Il panel di discussione è stato animato da Stefano Di Niola, segretario Cna Roma; Micaela Pallini, vice presidente e AD Pallini SpA; Luciano Peduzzi, titolare Peduzzi Srl; Federico Sannella, direttore Corporate Affairs Birra Peroni Srl e da Maurizio Tarquini, direttore di Unindustria.

L’intervento conclusivo del sottosegretario Gian Paolo Manzella ha delineato gli scenari e le prospettive di un’economia e un’industria locali strategiche per il sistema Paese.