Salta al contenuto

Il progetto

La storia del progetto

Il progetto Rete di Impresa tra Attività Economiche su Strada si basa un accordo, formalizzato in un “Contratto di Rete”, fondato sulla collaborazione, lo scambio e l’aggregazione tra imprese, che permette loro di esercitare in comune una o più attività economiche rientranti nei rispettivi oggetti sociali, allo scopo di accrescere la reciproca capacità innovativa e la competitività sul mercato, pur mantenendo sempre la propria autonomia e individualità. L’accordo consente alle Reti di Imprese di instaurare tra i propri membri una collaborazione “rafforzata”, organizzata e duratura su un programma comune, al fine di perseguire uno scopo condiviso, mantenendo la propria individualità e fruendo di alcuni benefici e agevolazioni anche fiscali. Si tratta, dunque, di un modello di business alternativo rispetto a quello individualistico e frammentato del tessuto economico italiano. Complessivamente, per tutta la Regione sono stati banditi 13 milioni di euro, assegnati a 127 progetti di Reti di imprese che andranno a costituire l’insieme delle Strade del commercio del Lazio, riunendo attività economiche su strada – come negozi, artigiani, mercati, bar, musei, cinema e teatri – coordinate dai Comuni, per realizzare assieme servizi per i cittadini e per le imprese e iniziative promozionali e di marketing territoriale.

Gli obiettivi

Lo scopo del progetto si identifica nell’obiettivo di accrescere, individualmente e collettivamente, la capacità innovativa e la competitività sul mercato delle imprese partecipanti per creare nuove occasioni di sviluppo, rigenerare il tessuto urbano, realizzare servizi per i cittadini, iniziative promozionali e di marketing territoriale.
 

  • I principali obiettivi a cui mira il progetto Le Strade del Commercio sono:
  • accrescere la capacità innovativa e la competitività sul mercato delle imprese di rete, pur mantenendo sempre la propria autonomia e individualità;
  • coordinare i rapporti tra le imprese costituenti la Rete, i soggetti promotori e la stessa Regione Lazio;
  • gestire la complessità della diffusione di nuove procedure e/o di nuove modalità operative, vista la pluralità dei soggetti coinvolti, e la complessità e l’articolazione del territorio regionale;
  • sostenere i Comuni, soprattutto quelli più piccoli, nei termini di risorse (infrastrutture, software applicativo, ecc…) e di figure professionali con specifiche competenze;
  • porre in essere adeguati strumenti atti a favorire il marketing territoriale.

 

La normativa

Le Reti di Imprese tra Attività Economiche su Strada sono disciplinate dall’articolo 113 della L.R. 4 del 28.4.2006, come modificato dall’art. 2, comma 100, della legge regionale 14 luglio 2014, n. 7 che ha sostituito la disciplina relativa ai Centri Commerciali naturali.

Leggi la normativa

I numeri del progetto

157 Reti

Reti costituite per progetti
ammessi a finanziamento

16 milioni di €

A favore di Reti di Imprese
per attività economiche su strada

8.069

Attività coinvolte

 

109

Comuni coinvolti in tutte le
province del Lazio

8

Progetti
nell'area del sisma

9

Municipi di
Roma Capitale