Sei in: Home \ ambiente \ le città sostenibili

Le Città sostenibili

Il Progetto "Il Lazio, la Regione delle Bambine e dei Bambini" 

La Regione Lazio, con Deliberazione di Giunta Regionale 408/2013, aderisce al Progetto Internazionale “La Città dei bambini”, istituendo lo specifico progetto regionale “Il Lazio, la Regione delle bambine e dei bambini” e siglando l’Accordo di collaborazione, tutt’oggi in essere, con l’Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione del Consiglio Nazionale delle Ricerche, ideatore del Progetto internazionale e partner scientifico del Progetto regionale.  

Obiettivo del Progetto è trasformare le città con l’aiuto dei bambini rendendole migliori per tutti, più accoglienti, salutari, sostenibili e sicure, supportando i Comuni che vi partecipano nel processo di revisione delle priorità dell’azione amministrativa.

La Regione Lazio si rivolge pertanto ai Sindaci proponendo una nuova filosofia di governo delle città, attraverso la partecipazione attiva dei bambini alle scelte delle amministrazioni, avendo cura dei loro diritti in ottemperanza alla Convenzione ONU dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, e in assoluta coerenza con l’ampia e articolata Strategia regionale per lo Sviluppo sostenibile.

Il Progetto propone notevoli cambi di priorità tra cui la restituzione degli spazi urbani alla pedonabilità per scoraggiare l’utilizzo delle auto, e favorire l’autonomia di sposamento dei bambini riconsegnandogli strade e piazze dove poter giocare liberamente.

La partecipazione dei bambini al governo della città e la loro autonomia di movimento si concretizzano attraverso le seguenti azioni progettuali: 
  • Il Consiglio dei Bambini, organo consultivo dei Sindaci e delle Amministrazioni locali
  • La Progettazione partecipata, esperienze di cittadinanza attiva da parte dei bambini
  • A scuola ci andiamo da soli, restituzione del diritto di muoversi in autonomia e libertà di gioco nello spazio urbano. 
Visto l’interesse per il Progetto da parte delle Amministrazioni locali, sia per la sua rilevanza in termini di sostenibilità e promozione della salute dei cittadini, sia di partecipazione alla vita pubblica, la Regione Lazio ha fortemente voluto istituire nel 2016 la Rete delle città che aderiscono al Progetto, e nel 2018 il Laboratorio regionale  per il supporto e il coordinamento delle attività via via intraprese dai Comuni e dai Municipi.

La Rete regionale è una comunità vivace e attiva, spazio di costante dialogo e confronto sulle esperienze, in cui le Città condividono non solo i buoni risultati, ma anche le inevitabili criticità, trovando soluzioni e strategie comuni. Il Laboratorio regionale recepisce idee e suggerimenti, mettendoli a servizio di tutti e consolidando le maglie di questa Rete eterogenea, accomunata dagli stessi valori e dalla medesima visione della πo .

Allo scopo di rendere più omogeno il funzionamento della Rete, il Laboratorio regionale si è dotato delle Linee guida approvate nel 2019 e aggiornate nel 2021, strumento di gestione che stabilisce le procedure di ingresso, permanenza e uscita dalla Rete medesima.

CONTATTI

Marta Letizia mletizia@regione.lazio.it
Gaetana De Prisco gdeprisco@regione.lazio.it
Paola Pallotta ppallotta@regione.lazio.it