Sei in: Home \ ambiente \ energia \ energia \ risparmio energetico a.p.e.

Risparmio energetico A.P.E.

La Regione Lazio, in collaborazione con ENEA (Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l'Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile), presenta il Sistema Informativo APE Lazio, frutto della sottoscrizione di un Accordo che prevede un più ampio spettro di collaborazione incentrato sulla realizzazione di un piattaforma informatica e geo riferita dedicata alle prestazioni energetiche degli edifici e degli impianti termici ivi installati.

Il portale del Sistema Informativo è raggiungibile all’indirizzo http://www.apelazio.enea.it o cliccando il seguente pulsante:

L’applicativo permette di trasmettere gli Attestati di Prestazione Energetica (APE) in formato digitale che verranno archiviati in una banca dati regionale e trasmessi in tempo reale al SIAPE nazionale.

Il Sistema Informativo è attivo solo per la registrazione dei certificatori e da gennaio 2018 sarà possibile anche il caricamento e la trasmissione degli APE previo avviso che sarà pubblicato nella presente pagina web.

La modalità di trasmissione degli APE attualmente vigente, che prevede l’invio tramite le PEC sotto indicate, verrà dismesso, solo successivamente alla pubblicazione dell’avviso, in concomitanza della messa a regime del nuovo Sistema Informativo:

aperomacapitale1@regione.lazio.legalmail.it

per i Municipi da I a VIII di Roma Capitale

aperomacapitale2@regione.lazio.legalmail.it per i Municipi da IX a XV di Roma Capitale
apeprovinciaroma@regione.lazio.legalmail.it per la Città Metropolitana di Roma Capitale

apeprovincelazio@regione.lazio.legalmail.it per le altre Province del Lazio

Per le modalità di registrazione consultare la Guida per la fruizione del Sistema Informativo della Regione Lazio per la gestione degli Attestati di Prestazione Energetica degli edifici “APE LAZIO

Per informazioni contattare i seguenti numeri:

(Numeri informativi per la trasmissione degli Attestati di Prestazione Energetica)

tel. 06/51686188 - 06/51686072 – 06/51686505

Dalle ore 9:30 alle ore 13:00 dal lunedì al venerdì


Il servizio informativo non sarà garantito durante il periodo delle feste natalizie



CHI RILASCIA L’A.P.E.


In riferimento alla delibera di Giunta Regionale n.398 del 2017 e al D.P.R. n.75/2013, possono redigere l’A.P.E. senza dover frequentare uno specifico corso di formazione (80 ore), tutti i tecnici professionisti - quali Architetti, Ingegneri, Geometri (C9), Periti Industriali (C1 e C3), Periti Agrari o Agrotecnici (C8) - iscritti ai relativi ordini e collegi professionali, quindi, in possesso di abilitazione professionale nei campi concernenti la progettazione di edifici e impianti asserviti agli edifici stessi, ad eccezione di:

- architetti iscritti all’Ordine di cui all’art. 2 comma 3 del D.P.R. n. 75/2013, che esercitano “le attività del paesaggista, del pianificatore territoriale, del conservatore dei beni architettonici ed ambientali e del pianificatore junior”;

- ingegneri di cui all’art. 2 comma 3 del D.P.R. n. 75/2013, “iscritti all’albo nel settore c) dell’informazione.

Dovranno frequentare il corso di formazione abilitante (80 ore) e conseguire l’attestazione ai fini della certificazione energetica per gli edifici:

- i tecnici professionisti, quali Architetti, Ingegneri, Geometri (C9), Periti Industriali (C1 e C3), Periti Agrari o Agrotecnici (C8) non in possesso di abilitazione professionale;

- i tecnici in possesso di diploma di istruzione tecnica con indirizzi diversi da quelli sopraindicati;

- i tecnici professionisti in possesso delle lauree magistrali ovvero specialistiche quali ad esempio fisica, matematica, scienze chimiche, scienze della natura, scienze e tecnologie geologiche, scienze geofisiche, scienze e tecnologie fisiche, scienze e tecnologie chimiche, scienze matematiche.

Per un maggior dettaglio dei diplomi e delle classi relative alle lauree magistrali e specialistiche, si rimanda all’Allegato A della DGR n.398/2017

Dovranno, altresì, frequentare il corso abilitante:

- gli architetti iscritti all’Ordine di cui all’art. 2 comma 3 del D.P.R. n. 75/2013, che esercitano “le attività del paesaggista, del pianificatore territoriale, del conservatore dei beni architettonici ed ambientali e del pianificatore junior”;

- gli ingegneri di cui all’art. 2 comma 3 del D.P.R. n. 75/2013, “iscritti all’albo nel settore c) dell’informazione.

MODALITÀ DI TRASMISSIONE DEGLI ATTESTATI DI PRESTAZIONE ENERGETICA (APE)


Il Sistema Informativo APE Lazio è attivo solo per la registrazione dei certificatori, mentre per la trasmissione degli APE restano valide, fino a diverso avviso, le seguenti modalità per mezzo PEC.

Presso l’Area Programmazione Sostenibile e Infrastrutture Energetiche della Direzione Regionale Risorse Idriche e Difesa del Suolo è stato attivato, a partire dal 10 giugno 2016, un servizio di posta elettronica certificata (PEC) per la ricezione degli APE, che dovranno essere inviati ai seguenti indirizzi:

aperomacapitale1@regione.lazio.legalmail.it

per i Municipi da I a VIII di Roma Capitale

aperomacapitale2@regione.lazio.legalmail.it

per i Municipi da IX a XV di Roma Capitale

apeprovinciaroma@regione.lazio.legalmail.it

per la Città Metropolitana di Roma Capitale

apeprovincelazio@regione.lazio.legalmail.it

per le altre Province del Lazio


Ad ogni PEC dovrà essere allegato soltanto un APE

Il professionista può trasmettere alla Regione Lazio copia dell’APE, tramite PEC, esclusivamente dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle 18.00, festivi esclusi.

A partire dal 1 luglio 2016 non vengono presi in carico dalla Regione gli attestati inviati con altre modalità (posta, consegna a mano, mail, ecc.). Vedi Determinazione n. G06175 del 31/05/2016

Il professionista deve allegare alla PEC i seguenti documenti:
    • l’attestato di prestazione energetica debitamente firmato in formato PDF ovvero con firma digitale;
    • l’attestato di prestazione energetica in formato XML (facoltativo);
    • copia di un documento d’identità in corso di validità.
Ai fini della presa in carico dell’APE, il campo “oggetto” della PEC dovrà essere obbligatoriamente compilato con una stringa contenente i seguenti dati, divisi dal simbolo underscore:
anno, mese, provincia, comune, classe energetica, cognome e nome del professionista (senza spazio), campo a disposizione del professionista dove inserire il codice numerico progressivo dell’attestato.


In caso di sostituzione di un APE già inviato specificare nella nota di trasmissione che si tratta della sostituzione di un attestato già inviato e indicare la stringa dell’APE da sostituire.

Esempi:

1) Bianchi Marco, professionista qualificato, invia un APE relativo ad un immobile con “classe energetica B” sito in Aprilia (LT) il 27/06/2016. La mail inviata all’indirizzo apeprovincelazio@regione.lazio.legalmail.it avrà il seguente oggetto:

2016_06_LT_Aprilia_B_BianchiMarco_codice identificativo dell’APE

2) Verdi Giuseppe, professionista qualificato, invia un APE relativo ad un immobile con “classe energetica C” sito in Roma, Via Giacinto Carini (RM – Municipio XII) il 29/06/2016. La mail inviata all’indirizzo aperomacapitale2@regione.lazio.legalmail.it avrà il seguente oggetto:

2016_06_RM_MunicipioXII_C_VerdiGiuseppe_ codice identificativo dell’APE

3) Rossi Mario, professionista qualificato, invia un APE relativo ad un immobile con “classe energetica A” sito in Roma, Via Ugo Ojetti (RM – Municipio III) il 01/07/2016. La mail inviata all’indirizzo aperomacapitale1@regione.lazio.legalmail.it avrà il seguente oggetto:

2016_07_RM_MunicipioIII_A_RossiMario_ codice identificativo dell’APE

Per informazioni contattare i seguenti numeri:

06/51686188 - 06/51686072 – 06/51686505

Dalle ore 9:30 alle ore 13:00 dal lunedì al venerdì



Il servizio informativo non sarà garantito durante il periodo delle feste natalizie


MODALITÀ DI PRESENTAZIONE ISTANZA DI ACCESSO AGLI A.P.E.

Gli interessati possono formulare istanza motivata di accesso agli A.P.E. (Attestati di Prestazione Energetica) trasmessi alla Regione Lazio dai professionisti abilitati.

L’istanza formale, redatta in carta libera ed in triplice copia, mediante l'utilizzo di apposito modulo prestampato denominato “Modulo Istanza di accesso agli A.P.E.”, disponibile in allegato, deve essere sottoscritta dal richiedente, allegando la copia di un proprio documento di riconoscimento in corso di validità od, eventualmente, da un suo delegato, unitamente all’originale del relativo atto di delega.

La suindicata istanza può essere formulata alla struttura competente, a mezzo posta ordinaria, indirizzata alla Regione Lazio - Direzione Regionale Risorse Idriche e Difesa del Suolo - Area Programmazione Sostenibile e Infrastrutture Energetiche, Viale del Tintoretto, n. 432 - 00142 Roma.

La richiesta può anche essere formulata all’Ufficio Relazioni con il Pubblico della Regione Lazio, tramite le seguenti alternative modalità:

    • a mezzo posta ordinaria, indirizzata alla Regione Lazio - Ufficio Relazioni con il Pubblico, Via R. R. Garibaldi, n. 7 - 00145 Roma;
    • di persona, consegnando l’istanza presso l'Ufficio Accettazione Posta della Regione Lazio sito in Via R. R. Garibaldi, n. 7 - 00145 Roma, nei giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 8,00 alle 14,00 e dalle 14,30 alle 17,00
    • a mezzo posta elettronica all'indirizzo: urp@regione.lazio.it, oppure a mezzo posta elettronica Certificata (PEC) all'indirizzo: urp@regione.lazio.legalmail.it, indicando nell'oggetto dell’e-mail: Istanza di accesso agli atti - A.P.E. (Attestati di Prestazione Energetica).

Per informazioni sull’accesso agli atti contattare i seguenti numeri:

06/51686188 - 06/51686072 – 06/51686505

Dalle ore 9:30 alle ore 13:00 dal lunedì al venerdì


Il servizio informativo non sarà garantito durante il periodo delle feste natalizie

In caso di accoglimento dell’istanza, il versamento dell’importo dovuto per il rimborso delle spese di ricerca e per la riproduzione fotostatica dovrà essere effettuato dal richiedente su apposito conto intestato a Regione Lazio (indicando quale causale “Pagamento rimborso spese per istanza accesso A.P.E.”), secondo le seguenti alternative modalità:

    • a mezzo bonifico bancario sul C/C n. 00040000092 intestato a Regione Lazio presso Unicredit S.p.a., in Via R.R. Garibaldi 7 - 00145 Roma IBAN: IT 03 M 02008 05255 000400000292 Codice Banca: 02008 Filiale: 30151 Filiale: ROMA REGIONE LAZIO 2;
    • a mezzo versamento postale sul C/C postale 785014, intestato a Regione Lazio con IBAN: IT50A0760103200000000785014.
Le tariffe per il rimborso delle spese di ricerca sono di seguito riportate:
    • per A.P.E. con data non anteriore ad 1 anno: Euro 0,50;
    • per A.P.E. con data oltre 1 anno: Euro 2,50.
Si riportano, altresì, le tariffe per la riproduzione fotostatica:
    • riproduzione fotostatica fino al formato A4: Euro 0,10 a facciata;
    • riproduzione fotostatica per formati A3: Euro 0,20 a facciata;
    • costo di stampa di documenti ricavati da memorizzazione informatica: Euro 0,15 a foglio.

NORMATIVA