Sei in: Home \ agricoltura \ registro dei vigneti storici ed eroici della regione lazio

Registro dei vigneti storici ed eroici della Regione Lazio

VIGNETI EROICI E VIGNETI STORICI - REGIONE LAZIO

La Regione Lazio, dando seguito al Decreto Ministeriale DM n. 6899 del 30.06.2020 con Determinazione n. G00733 del 27.01.2021, ha istituito il Registro regionale dei vigneti storici ed eroici. Sulla base del modello nazionale, l’elenco regionale è strutturato in due sezioni distinte, vigneti storici e vigneti eroici. L’elenco contiene, per singolo soggetto iscritto, le informazioni seguenti:

◾denominazione aziendale;

◾localizzazione del vigneto intesa come comune, foglio, particella;

◾superficie vitata.

Possono richiedere l’iscrizione nel “Registro regionale dei vigneti eroici e/o storici” tutti i conduttori di superfici vitate iscritte nello schedario viticolo regionale, a condizione che siano in possesso del fascicolo aziendale agricolo. Ai fini dell’iscrizione, ciascuno dei soggetti interessati deve trasmettere la richiesta alla Direzione Regionale Agricoltura, secondo il modello allegato (Mod. 1), assieme a una relazione tecnica e a un documento d’identità. Salvo integrazioni necessarie, il procedimento d’iscrizione nel Registro regionale dei vigneti storici ed eroici si conclude entro trenta giorni dall’invio della domanda. Per la redazione della documentazione i soggetti possono avvalersi del supporto tecnico di Arsial (Mod. 2).

VIGNETI EROICI

Sono considerati vigneti eroici quelli ricadenti in aree soggette a rischio idrogeologico, nelle isole, in zone di particolare pregio paesaggistico o ubicati in condizioni orografiche particolari, gravate da grandi impedimenti alla meccanizzazione. Ad eccezione delle zone già individuate nei piani paesaggistici regionali, i vigneti eroici sono definiti dal possesso di almeno uno dei requisiti seguenti:

◾pendenza media del terreno superiore al 30%;

◾altitudine media superiore ai 500 metri sul livello del mare, con la sola eccezione dei vigneti situati in altipiano;

◾sistemazione degli impianti viticoli su terrazze e gradoni;

◾presenza nelle piccole isole, dove la superficie complessiva del territorio insulare non superi i 250 km2.

VIGNETI STORICI

Potranno fregiarsi del titolo di vigneto storico, tutti quelli segnalati in una determinata superficie o particella prima del 1960. La coltivazione di questi vigneti, per esplicita disposizione, dovrà essere caratterizzata dall’impiego di pratiche e tecniche tradizionali, legate agli ambienti fisici o climatici locali, che mostrino comunque forti legami con i sistemi sociali ed economici del territorio.

Sono considerati storici anche i vigneti appartenenti a paesaggi iscritti nel Registro Nazionale dei Paesaggi Rurali di Interesse Storico e i vigneti afferenti a territori che hanno ottenuto dall’Unesco il riconoscimento di eccezionale valore universale, a condizione che la viticoltura rientri, in entrambi i casi, tra le motivazioni dell’iscrizione. Così come storici, potranno essere definiti i vigneti ricadenti in aree volte alla conservazione e alla valorizzazione di particolari territori vitivinicoli, oggetto di leggi regionali o individuate dai piani paesaggistici.

Secondo Il DM n. 6899 del 30 giugno 2020, applicativo dell’art. 7 della Legge n. 238/2016 concernente la salvaguardia dei vigneti “eroici” e “storici”, si definiscono eroici i vigneti ricadenti in aree soggette a rischio di dissesto idrogeologico o situati in aree ove le condizioni orografiche creano impedimenti alla meccanizzazione   o   aventi particolare pregio paesaggistico e ambientale, nonché’ i vigneti situati nelle piccole isole.

 Si definiscono storici, i vigneti la cui presenza è segnalata in una determinata superficie/particella in data antecedente al 1960. La coltivazione di tali vigneti è caratterizzata dall’impiego dì pratiche e tecniche tradizionali legate agli ambienti fisici e climatici locali, che mostrano forti legami con i sistemi sociali  ed economici.

CONTATTI

NORMATIVA