Sei in: Home \ agricoltura \ imprese agricole e alimentari \ imprese agricole e alimentari \ agriturismo e diversificazione delle attività agricole

Agriturismo e Diversificazione delle Attività Agricole

La L. R. del 2 novembre 2006 n. 14, pubblicata sul B.U.R.L. n. 31 del 10.11.2006 stabilisce le norme in materia di agriturismo e turismo rurale, abrogando la Legge regionale 10 novembre 1997, n. 36; le disposizioni attuative ed integrative della legge sono dettate dal Regolamento regionale 31 luglio 2007, n. 9 e s.m.i., con il quale, tra l’altro, si disciplina la Classificazione delle aziende agrituristiche e la procedura per l’attribuzione della classificazione.

La normativa si basa su una maggiore semplificazione amministrativa per le richieste di autorizzazione all'apertura di nuovi agriturismi e definisce meglio il settore del turismo rurale offrendo nuove opportunità per gli operatori del settore.
Per attività di agriturismo si intendono esclusivamente le attività di ricezione e ospitalità esercitate dagli imprenditori agricoli, singoli o associati (di cui all'articolo 2135 del codice civile e all'articolo 1, comma 2 del decreto legislativo 18 maggio 2001, n. 228) in rapporto di connessione e complementarietà rispetto alle attività di coltivazione del fondo, silvicoltura, allevamento di animali e attività connesse.

In particolare rientrano tra le attività di agriturismo:

  • dare ospitalità in alloggi o in spazi aperti destinati alla sosta di campeggiatori;
  • somministrare pasti e bevande, ivi comprese quelle a carattere alcolico e superalcolico, costituiti in misura prevalente da prodotti propri, nonché da prodotti da aziende agricole presenti nel territorio regionale, con preferenza per i prodotti tipici e tradizionali e per quelli a marchio D.O.P, I.G.P, I.G.T, D.O.C e D.O.C.G;
  • organizzare degustazioni di prodotti aziendali, ivi compresa la mescita di vino;
  • organizzare, direttamente o mediante convenzioni con gli enti locali, attività ricreative, culturali, didattiche, di pratica sportiva nonché attività escursionistiche e di ippoturismo, anche all'esterno dei beni fondiari nella disponibilità dell'impresa, finalizzate alla valorizzazione e conoscenza del territorio e del patrimonio rurale e alla migliore fruizione degli stessi.
Sono considerati prodotti propri i cibi e le bevande prodotti e lavorati nell'azienda agricola, nonché quelli ricavati da materie prime dell'azienda e ottenuti attraverso lavorazioni esterne.

NORMATIVA

CONTATTI

Riconoscimento attività agrituristica e gestione elenco

Area - Processi di Qualificazione, Valorizzazione e Multifunzionalità - Via del Serafico, 107 - 00142 Roma

Sostegno agli investimenti

Area - Produzioni Agricole e Zootecniche, Trasfor., Commercializ. e Strumenti di Svil. Locale - Via del Serafico, 107 - 00142 Roma