Sei in: Home \ agricoltura \ o.c.m. vegetali \ o.c.m. vegetali \ bieticolo – saccarifero

Bieticolo – Saccarifero

Nel 2006, in seguito alla chiusura degli zuccherifici e ad un generale ridimensionamento del settore e di tutta la filiera dello zucchero, la Regione Lazio si è dotata di un Piano regionale di ristrutturazione del settore dello zucchero (Deliberazione di Giunta Regionale N° 614 del 5 Agosto 2008) in attuazione del Reg. (ce) n. 320/2006, art. 6, e successive modifiche ed integrazioni e nel rispetto di quanto contenuto nel “Programma nazionale di ristrutturazione del settore bieticolo – saccarifero”, avviato nel 2008 dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (Mipaaf).

Con successivi atti amministrativi, dal 2008 in poi, nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 sono stati approvati bandi, relativi alle Misure 121 “Ammodernamento delle aziende agricole” e 311 “Diversificazione verso attività non agricole” Azione 3 - “Sostegno all’offerta agrituristica”, specifici per il settore bieticolo-saccarifero. In questo modo si è dato il via libera, per gli anni a seguire, ai contributi per il sostegno alla riconversione di quelle aziende agricole di cui gli imprenditori avevano sottoscritto (direttamente o tramite intermediari) contratti di fornitura di barbabietola con società produttrici (le quali a loro volta, avevano dismesso zuccherifici e rinunciato alla relativa quota) in almeno una delle tre annate di produzione antecedenti la chiusura dell'impianto e per produzioni conferite all'impianto medesimo.

NORMATIVA

CONTATTI

Area - Processi di Qualificazione, Valorizzazione e Multifunzionalità
Via del Serafico, 107 – 00142 Roma