Credito Agrario

La Regione Lazio promuove, attua e gestisce gli interventi in materia di Credito Agrario di esercizio e di miglioramento, nonché interventi a favore della proprietà diretta coltivatrice e della ricomposizione fondiaria.

La Legge regionale di riferimento è la N°12 del 13 agosto 2011, art. 1, comma 14 e 15, a cui si rimanda, che tratta gli interventi per favorire l’accesso al credito di esercizio mediante la concessione agli imprenditori singoli e associati di contributi per il pagamento degli interessi sul tasso di riferimento sui prestiti agrari di conduzione e gestione della durata non superiore ai dodici mesi.

La presentazione delle domande segue una specifica  procedura (con relativa modulistica), approvata con la Determinazione n. A10693  del 16/11/2011, a cui si rimanda per approfondimento.

La Regione concorre  anche, relativamente alle leggi regionali sottostanti non più operative, al pagamento - sino alla scadenza contrattuale - degli interessi per i mutui precedentemente stipulati dalle ditte beneficiarie con gli Istituti di Credito, per interventi generali di seguito riportati:
  • interventi a favore della proprietà diretta coltivatrice e della ricomposizione fondiaria; (Legge Regionale 17 luglio 1989, n. 44);
  • interventi a favore della cooperazione agricola e delle aziende agricole per il consolidamento delle passività onerose (Legge Regionale 31 ottobre 1994, n. 52 );
  • disposizioni per il credito in agricoltura (Legge Regionale 3 novembre 1976, n. 53 – Attuazione del decreto-legge 24 febbraio 1975, n. 26, artt. 3 e 12, convertito in legge 23 aprile 1975, n. 125);
  • interventi creditizi in agricoltura (Legge Regionale 31 gennaio 1979, n. 10).

NORMATIVA

CONTATTI

Area – Usi Civici, credito e calamità naturali
Via del Serafico, 107 – 00142 Roma