Sei in: Home \ sala stampa \ dettaglio notizia

  

  

SVILUPPO: RETI E PROGETTI COMUNI PER RIGENERARE STRADE E QUARTIERI


La Regione mette a disposizione  13 milioni di euro per 127 progetti di reti di imprese che andranno a costituire l’insieme delle “strade del commercio del Lazio” in 88 comuni: oltre 6.000 le imprese laziali che si uniranno in reti territoriali

03/07/2017 - Oggi il presidente, Nicola Zingaretti, ha partecipato alla presentazione dei progetti vincitori del bando regionale per le reti di impresa tra attività economiche su strada. In particolare si tratta di 127 progetti di reti di imprese, finanziati con 13 milioni di euro, che andranno a costituire l’insieme delle “strade del commercio del Lazio” in 88 comuni: oltre 6.000 le imprese che si uniranno in reti territoriali, il doppio di quanto previsto inizialmente.

A Roma e per 9 Municipi  finanziati 32 progetti per 1504 imprese. Per quanto riguarda il comune di Roma parliamo di 32 strade, di cui 5 progetti saranno gestiti da Roma Capitale e 27 progetti saranno gestiti dai 9 municipi, per un investimento totale di circa 3,1 milioni, di cui 2,7 per i municipi. grazie a questa iniziativa saranno messe in rete 1.504 imprese nel Comune di Roma.

Una grande sfida di rigenerazione da vincere insieme al Comune e ai Municipi. Ecco alcuni esempi:
  • un progetto a Centocelle: “Robinie”, a cui hanno aderito 32 soggetti, che ha puntato sulla mobilità intelligente e su tante iniziative di animazione territoriale;
  • la rete di librerie indipendenti: uno dei progetti trasversali che saranno gestiti dal comune di Roma, a cui hanno aderito 40 librerie indipendenti;
  • ancora la rete di imprese Co&Ca in zona Corviale, costituita da imprese su strada, esercizi di vicinato, attività artigianali e produttive che si riconoscono in un programma comune per la valorizzazione del commercio;
  • non solo commercio: abbiamo aperto questa possibilità alla partecipazione di moltissime tipologie di attività: da quelle commerciali, artigianali e di vicinato, ai mercati rionali alle attività culturali, fino al turismo. Una grandissima varietà e anche una positiva cooperazione di settori diversi;
  • la app e il portale con tutte le strade del commercio del Lazio, per far conoscere e rendere fruibili tutte le nuove strade arriveranno presto anche il portale e app geolocalizzata con le reti finanziate dalla Regione.
“Incredibile e positiva risposta di autorganizzazione dal basso. Sono numeri eccezionali, per una quantità impressionante di Comuni.  Ora inizia la stagione della realizzazione delle promesse, una fase molto complessa. Siamo solo al principio: ora bisogna vivere da protagonisti questa fase, ed è un invito a non  perderci di vista. La sollecitazione è giusta: trovare nel negozio di vicinato non un concorrente ma un alleato per un salto di qualità nella propria strada o della propria filiera commerciale- parole del presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: l'impatto su Roma è significativo, è un bell’esempio di come la città reagisce e dà un segnale di forte reazione”.

“Questo progetto è un bel punto di arrivo e un successo importante per la politica regionale. In questo caso calata sul settore del commercio e dell'artigianato - così Guido Fabiani, assessore allo Sviluppo Economico e Attività Produttive, che ha aggiunto: si lavora insieme come soggetti privati di tutte le categorie e si lavora con i soggetti pubblici, altro criterio guida di questo bando. Si lavora, infine anche sul piano dell'innovazione, con concezioni creative, con tutto quello che di nuovo ci trasmette la nostra società, ma si lavora anche per il recupero del territorio, delle città grandi e piccole a cui la Regione Lazio vuole essere vicina. Pensavamo - ha ricordato Fabiani - di coinvolgere 3000 imprese ma sono diventate 6000, 1500 solo a Roma, 127 progetti finanziati”.