Sei in: Home \ sala stampa \ dettaglio notizia

  

  

SVILUPPO: NUOVE RISORSE PER LE IMPRESE, ECCO I NUOVI BANDI

Accesso al credito regionale

Nuova benzina per far ripartire gli investimenti e aiutare le nostre imprese a essere più forti. Con queste misure creiamo un flusso continuo di risorse: tante le novità, come l’apertura dei bandi a nuove categorie, rivolti per la prima volta anche ai titolari di partita Iva

04/07/2017 - Presentati oggi i nuovi bandi per l’accesso al credito delle imprese: la Regione è in prima linea per favorire il sistema del credito e il sostegno agli investimenti delle imprese.

Riparte il credito nel Lazio:

Nel 2016 oltre 1 miliardo e 174 milioni di euro di finanziamenti (il 7% del totale Italia), il 212% in più rispetto al 2013 quando i finanziamenti attivati erano 376 milioni di euro (il 3,5% del totale Italia). È quindi raddoppiata la quota del Lazio. Le domande accolte dal fondo centrale di garanzia sono salite, tra il 2013 e il 2016, del 196%, passando da 2.680 a 7.933.

Ora un nuovo impulso con altre risorse:

62,5 milioni di euro per 4 bandi rivolti alle imprese. Risorse che potranno produrre oltre 250 milioni di finanziamento per le imprese. Con queste misure si crea un flusso continuo di risorse: i bandi, infatti, sono aperti costantemente, perché finalizzati a rimettere continuamente in circolazione le risorse che rientreranno a seguito delle restituzioni fatte dai soggetti beneficiari del credito.

I nuovi bandi, tutto quello che c’è da sapere. Le novità sono tante: dal metodo, con un percorso di consultazione aperto e partecipato, che ha visto il confronto della Regione con tutti i protagonisti e gli operatori; all’apertura dei bandi a nuove categorie, rivolti per la prima volta anche ai titolari di partita Iva. E poi la gestione, tramite una gara europea con cui Lazio Innova ha individuato un raggruppamento che ne occuperà. E infine la nuova piattaforma telematica “Fare Lazio”, su cui saranno veicolati tutti i bandi per assicurare maggiore rapidità, trasparenza e tracciabilità di tutte le procedure.

80 milioni con il programma per il Venture capital 2014-2020. La seconda importante azione presentata oggi riguarda il Venture Capital, un nuovo impulso a nuove idee imprenditoriali e rendere il Lazio un luogo di attrazione delle imprese innovative, che più di altre hanno bisogno di investimenti nel capitale di rischio. In particolare tutto questo comprende:

Lazio Venture, che mette a disposizione fino a un massimo di 56 mln di euro in quote di minoranza di fondi di investimento chiusi o società di investimento a capitale fisso. ulteriori 2,4 milioni di euro sono resi disponibili per i contributi a fondo perduto per potenziare l’attività di scouting e di accelerazione d’impresa svolte dai fondi selezionati nel Lazio.

Innova Venture, attivo da dicembre 2017, con cui la regione investe 24 milioni di euro sostenendo - tramite Lazio innova - progetti imprenditoriali selezionati da un comitato di esperti che prevedano il contestuale investimento da parte di soggetti privati.

"Abbiamo rivoluzionato il credito, perché il problema soprattutto per le Pmi era l'accesso al credito: le pratiche costavano troppo, le opportunità erano pochissime, e abbiamo rivoluzionato tutto il sistema – così il presidente, Nicola Zingaretti,  che ha aggiunto: oggi altri 60 milioni a disposizione per produrre crediti che vanno oltre i 250, 300 milioni. La cosa importante è che le aziende rispondano, anche se, ancora, dentro una grande crisi, però finalmente il Lazio si sta mettendo in ordine. Basti pensare che una pratica costa 4 volte di meno di quello che costava 5 anni fa, perché abbiamo tagliato poltrone e burocrazia inutile"- ha detto ancora Zingaretti.